17 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.01
Palermo

in servizio dal 1989

Palermo, cambio al vertice dei vigili del fuoco: Carrolo nuovo comandante

26 Maggio 2019

Cambio al vertice del Comando provinciale dei vigili del fuoco di Palermo che, da domani 27 maggio, verrà diretto da Agatino Carrolo.

Il nuovo Comandante del Vigili del Fuoco di Palermo subentra nella carica al dirigente generale, Gaetano Vallefuoco, direttore Rrgionale per la Sicilia, che in attesa della nomina ha svolto le funzioni di reggente del Comando.

Carrolo, ingegnere originario di Santa Teresa di Riva (Me), è sposato con la signora Miriam ed è padre di cinque figli.

Ha conseguito il diploma di laurea in Ingegneria Civile Sezione Trasporti con il massimo dei voti presso la facoltà di ingegneria di Catania nel 1986, abilitato all’esercizio della libera professione di ingegnere, entra nel Corpo Nazionale dei vigili del fuoco il 27 dicembre 1989.

E’ professore a contratto presso il dipartimento di Ingegneria meccanica e industriale dell’Università di Brescia. Nel corso della sua carriera, ha ricoperto molteplici incarichi dirigenziali: Dal 05.09.2005 al 31.08.2009 ha ricoperto l’incarico di Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco di Pordenone; dal 01.09 2009 al 01.01.2014 ha ricoperto l’incarico di Comandante Provinciale Vigili del Fuoco di Treviso, dal 02.01.2014 al 15.09.2015 ha ricoperto l’incarico di Comandante Provinciale Vigili del Fuoco di Bergamo; dal 16.09.2015 al 15.09.2016 ha ricoperto l’incarico di Comandante Provinciale Vigili del Fuoco di Taranto; dal 16.09.2016 ha assunto l’incarico di Comandante presso il Comando Provinciale di Brescia.

Autore di 11 pubblicazioni relative a convegni scientifici nazionali organizzati dall’Università degli studi di Pisa e dal Politecnico di Bari.

Ha contribuito alla realizzazione del manuale dei moduli operativi d’intervento di protezione civile sottoscritti alla presenza del Ministro dell’Interno ( giugno 2010 ); ha partecipato a numerose operazioni di soccorso legate ad eventi emergenziali su larga scala.

Al riguardo, il 3 luglio 1998 il Ministro dell’Interno gli ha conferito il diploma di Benemerenza con medaglia a testimonianza dell’opera e dell’impegno prestati nello svolgimento delle attività connesse all’emergenza nelle regioni dell’Umbria e delle Marche colpite dalla crisi sismica del settembre – ottobre 1997.

Il 20 novembre 2002 ha ricevuto la medaglia d’argento al valor civile per un intervento di soccorso tecnico urgente effettuato a Bassano del Grappa il 17.09.2001; il 27 dicembre 2003 il Presidente della Repubblica gli ha conferito l’onorificenza di Cavaliere dell’ordine al merito della Repubblica Italiana.

Il 7 febbraio 2008, il capo Dipartimento della Protezione Civile ha rilasciato l’attestato di pubblica benemerenza.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

La città dei gabbiani

Sono preoccupato, ma non perché non vedo nulla, ma perché attorno a me c’è gente invasata che vede il castello “vede la luce”. Questa è l’epoca del grande inganno. E intanto sentiremo i versi degli innumerevoli gabbiani che ci fanno sognare di esser cittadini nordici di una meravigliosa isola.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.