9 Luglio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 20.02
Palermo

soddisfatto anche il sindaco orlando

Palermo, cannabis ad uso terapeutico: il Consiglio comunale approva l’ordine del giorno

11 Maggio 2018

Il Consiglio comunale di Palermo ha approvato un ordine del giorno, proposto dal consigliere Fabrizio Ferrandelli e sottoscritto da tutti i gruppi consiliari, con il quale si chiede alla Regione di attivare misure per l’uso terapeutico della cannabis.

La proposta nasce a sostegno dell’iniziativa del Comitato “Esistono i Diritti”, che a marzo aveva scritto sul tema al Presidente della Regione Siciliana.

“Non possiamo che esprimere soddisfazione – dichiarano i consiglieri Cesare Mattaliano e Fabrizio Ferrandelli – per l’esito della votazione a sostegno dell’azione promossa dal “Comitato Esistono i diritti” e per l’appello per il recepimento di tutte le norme per l’approvazione dell’uso della cannabis a fini terapeutici. Un impegno che ha visto coinvolti i consiglieri in maniera trasversale per il riconoscimento di un diritto“.

Un voto – afferma il sindaco, Leoluca Orlandoche sottolinea la maturità politica e culturale di tutto il Consiglio comunale su un tema oggi molto sentito”. Il Primo Cittadino, a febbraio, aveva inviato una lettera ai presidenti di Senato e Camera, Pietro Grasso e Laura Boldrini, con la quale interveniva sul tema della legalizzazione delle cosiddette ‘droghe leggere’ “. 

Si apre, quindi, un nuovo orizzonte per chi è affetto da dolore cronico (sclerosi multipla, lesioni del midollo spinale, effetti di chemio e radioterapia previsti dal DM 9/11/2015*). L’accesso alle cure a base di cannabis terapeutica, infatti, può portare dei benefici che, per queste malattie invalidanti, sono riconosciuti da rigorosi studi clinici approvati dalla comunità scientifica.

Tag:
. Rosso & Nero .
di Alberto Samonà

“Meglio soli…” La Lega primo partito non ha nessuno nei posti di comando

In Sicilia, terra di paradossi, anche la politica non si sottrae a questa "legge di natura". Fra i tanti, quel che colpisce è che la Lega, primo partito italiano, che le europee hanno consacrato - con oltre il 20 per cento dei voti - come seconda forza politica nell'Isola dopo il M5S, non ha alcuna rappresentanza né all'Assemblea regionale siciliana e nemmeno nel governo regionale.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.