Palermo, cannabis ad uso terapeutico: il Consiglio comunale approva l'ordine del giorno :ilSicilia.it
Palermo

soddisfatto anche il sindaco orlando

Palermo, cannabis ad uso terapeutico: il Consiglio comunale approva l’ordine del giorno

di
11 Maggio 2018

Il Consiglio comunale di Palermo ha approvato un ordine del giorno, proposto dal consigliere Fabrizio Ferrandelli e sottoscritto da tutti i gruppi consiliari, con il quale si chiede alla Regione di attivare misure per l’uso terapeutico della cannabis.

La proposta nasce a sostegno dell’iniziativa del Comitato “Esistono i Diritti”, che a marzo aveva scritto sul tema al Presidente della Regione Siciliana.

“Non possiamo che esprimere soddisfazione – dichiarano i consiglieri Cesare Mattaliano e Fabrizio Ferrandelli – per l’esito della votazione a sostegno dell’azione promossa dal “Comitato Esistono i diritti” e per l’appello per il recepimento di tutte le norme per l’approvazione dell’uso della cannabis a fini terapeutici. Un impegno che ha visto coinvolti i consiglieri in maniera trasversale per il riconoscimento di un diritto“.

Un voto – afferma il sindaco, Leoluca Orlandoche sottolinea la maturità politica e culturale di tutto il Consiglio comunale su un tema oggi molto sentito”. Il Primo Cittadino, a febbraio, aveva inviato una lettera ai presidenti di Senato e Camera, Pietro Grasso e Laura Boldrini, con la quale interveniva sul tema della legalizzazione delle cosiddette ‘droghe leggere’ “. 

Si apre, quindi, un nuovo orizzonte per chi è affetto da dolore cronico (sclerosi multipla, lesioni del midollo spinale, effetti di chemio e radioterapia previsti dal DM 9/11/2015*). L’accesso alle cure a base di cannabis terapeutica, infatti, può portare dei benefici che, per queste malattie invalidanti, sono riconosciuti da rigorosi studi clinici approvati dalla comunità scientifica.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Balzebù
di Balzebù

Cancelleri, ma la lista civica non garantisce l’elezione

Il Movimento 5 stelle è ormai un’accozzaglia di correnti. Da un lato Luigi Di Maio, da un altro lato Alessandro Di Battista, da un altro ancora Roberto Fico ed ancora-ancora Paola Taverna. Poi ci sono le sottocorrenti che a loro volta si suddividono in gruppi e sottogruppi. In questo frastagliato mosaico è molto difficile capire dove collocare i pentastellati siciliani, sia quelli eletti al parlamento nazionale che quelli eletti all’Ars.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Giotto e i Messicani

Non chiedetevi “cosa potete fare per il vostro paese” ma solamente “A cu appartieni?”. Lo scoglio insulare dove si infrange quello che potrebbe essere il nostro "sogno americano".
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin