Palermo, caos alla scuola Di Vittorio causa mercatino. Gelarda e Anello (Lega): "Vergogna preannunciata" | FOTO :ilSicilia.it
Palermo

IL PARROCO DELLA ZONA SCRIVE AL COMUNE

Palermo, caos alla scuola Di Vittorio causa mercatino. Gelarda e Anello (Lega): “Vergogna preannunciata” | FOTO

di
21 Settembre 2020

GUARDA LE FOTO IN ALTO

Disagi alla scuola “G. Di Vittorio”, sita nel quartiere Sperone a Palermo.

Dal mese di giugno il mercatino rionale del lunedì mattina si è spostato stabilmente nei pressi dell’istituto. Gli ambulanti, secondo quanto riferisce il parroco della Chiesa,  non intendono utilizzare parte dell’area loro assegnata, sconfinando invece oltre gli stalli concessi e andando a bloccare tutte le uscite di emergenza dell’I.C.S. “G. Di Vittorio”, creando disagi agli studenti.

LA LETTERA DELLA PARROCCHIA

A scrivere al Comune è il parroco della chiesa, don Ugo Di Marzio. In una accorata lettera, il prelato ha chiesto “esecuzione di quanto verificato e proposto dalla VI Commissione Consiliare, come da verbali delle relative sedute di luglio e agosto, o di eventuale ulteriore soluzione alternativa, compatibile con le esigenze di tutte le parti coinvolte“.

La collocazione urgente della necessaria segnaletica. L’intervento ogni lunedì mattina da parte del Comando Polizia Municipale, nell’attesa dello spostamento del mercato rionale in una sede migliore, intervento necessario già dalle 5 del mattino per impedire l’occupazione del viale Giuseppe Di Vittorio da parte degli ambulanti oltre gli spazi consentiti, evitando così caos e pericoli per quanti accedono all’Istituto“.

GELARDA E ANELLO (LEGA): “VERGOGNA PREANNUNCIATA”

Nonostante le numerose segnalazioni della dirigente scolastica dell’Istituto di Vittorio, compresa una lettera al prefetto. Nonostante alcune note del parroco della zona, Don Ugo Di Marzo, e ben due sopralluoghi della commissione alle attività produttive, ciò che avremmo voluto evitare è accaduto“.

Lo dichiarano il capogruppo della Lega a Palazzo delle aquile Igor Gelarda, insieme al collega Alessandro Anello.

Alla ripresa delle lezioni all’istituto di Vittorio, Roccella-Sperone, il caos era preannunciato. Tutto intorno l’istituto si snodava Infatti, stamane, il tradizionale mercatino del lunedì mattina. Mercato che ha trasbordato quelli che erano i limiti concessogli, andando a serrare anche le uscite di sicurezza della scuola“.

Ci segnalano che stamattina un mezzo pesante ha avuto difficoltà di manovra. Non osiamo pensare cosa potrebbe accadere se i vigili del fuoco o le ambulanze dovessero intervenire all’istituto scolastico“.

Questa non è altro che L’ennesima prova della disorganizzazione di questa amministrazione comunale. Questo accade in tutta Palermo: i mercatari hanno diritto a lavorare, ma i mercatini non devono danneggiare i residenti e la pulizia va curata molto meglio“.

Lunedì prossimo si ripresenterà il problema al Di Vittorio e chiediamo al sindaco e all’assessore Piampiano che questa volta si sforzino ad interessarsi della città e risolvano immediatamente il problema. Per la sicurezza dei ragazzi e dei fruitori del mercato“, concludono i due.

© Riproduzione Riservata
Tag:

La GiombOpinione

di Il Giomba

VaffanCovid

A te che vuoi toglierci tutte le speranze ed i progetti sul futuro, a te che pretendi di non darci nessuna tregua, un sincero ed accorato... VaffanCovid!

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Agenda

di Renzo Botindari

Memento di una Persona Perbene

Mentre tutti oggi onorano la rimembranza di questi personaggi, io amareggiato penso a quelle che saranno state le loro ultime ore di vita, delusi, traditi e chiusi in sé stessi nell’attesa che qualcosa di brutto potesse accadergli.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin