Palermo, chiusa la postazione decentrata di Partanna Mondello: "Il Comune trovi una soluzione" :ilSicilia.it
Palermo

La denuncia del consigliere Ferdinando Cusimano

Palermo, chiusa la postazione decentrata di Partanna Mondello: “Il Comune trovi una soluzione”

18 Luglio 2019

A Palermo gli uffici della postazione decentrata di Partanna Mondello (ex Onpi) sono chiusi da più di un anno perché non venivano più garantiti i requisiti di sicurezza per i lavoratori e per tutti i cittadini che si recavano per avere assistenza, nonostante siano state fatte molte richieste di riapertura l’Amministrazione comunale non è riuscita a trovare una soluzione al fine di individuare nuovi locali, questa situazione crea molti disagi per i cittadini residenti nelle borgate di: Partanna; Mondello; Valdesi; Addaura, costretti a recarsi in via Eleonora Duse nella borgata di Villaggio Ruffini senza alcun collegamento di mezzi pubblici, la postazione decentrata garantiva servizi d’anagrafe ed elettorali per il rilascio delle schede e dei certificati.

Il consigliere della VII Circoscrizione di Sicilia Futura, Ferdinando Cusimano  ha portato in Aula un ordine del giorno avente oggetto “Ripristino nuova postazione decentrata Partanna Mondello” votato all’unanimità dal Consiglio, trovando ampio consenso anche dai consiglieri di Forza Italia, Natale Puma e Fabio Costantino oltre che dal Capogruppo di Sicilia Futura, Alessandro Scaffidi, con questo documento spiega Cusimano “si chiede all’Amministrazione comunale di trovare una soluzione al fine di consegnare ai cittadini dei locali idonei a svolgere tale servizio è impensabile che a distanza di un anno non si sia ancora trovata“.

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Loro non Cambiano”

Quello che ancora oggi mi sconvolge guardando la pubblica amministrazione (la cosa pubblica in genere) è l’incapacità di fare pulizia e giustizia, eppure la cosa pubblica siamo noi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.