Palermo: Confcommercio e AIL insieme per la ricerca contro le leucemie :ilSicilia.it

Palermo: Confcommercio e AIL insieme per la ricerca contro le leucemie

di
27 Novembre 2019

Confcommercio Palermo attiva la macchina della solidarietà e “sposa”, per il terzo anno consecutivo, l’iniziativa dell’Ail Palermo dal titolo “Ogni malato di leucemia ha la sua buona stella” che, attraverso la vendita delle stelle di Natale, opera per raccogliere fondi per la ricerca contro le leucemie e per sostenere i servizi di accoglienza dei malati e dei loro familiari.

L’iniziativa, a sostegno della campagna AIL, è stata presentata questa mattina dalla presidente di Confcommercio Palermo Patrizia Di Dio, dal presidente Ail Palermo-Trapani Pino Toro, dal presidente dell’associazione dei Fioristi di Confcommercio Palermo Gioacchino Vitale e dal presidente dell’associazione pubblici esercizi Antonio Cottone.

Patrizia Di Dio
Patrizia Di Dio

Le associazioni dei fioristi e dei pubblici esercizi di Confcommercio Palermo si sono già attivate per promuovere la vendita delle Stelle. Il meccanismo è semplice: i fioristi che hanno aderito all’iniziativa potranno effettuare la vendita diretta per conto dell’Ail o anche la “prevendita” attraverso l’emissione di un buono che darà diritto a ogni acquirente di ritirare poi la pianta in uno dei tradizionali gazebo dell’Ail.

Analogamente, sarà possibile pagare in uno dei centri Ail e poi ritirare la Stella di Natale in uno dei negozi che aderiscono all’iniziativa. Il contributo per una Stella sarà di 12 euro. L’associazione fioristi, presieduta da Gioacchino Vitale, ha garantito una maggiore presenza dei punti vendita nei centri in provincia di Palermo.

La solidarietà è uno di quei valori del vivere civile che Confcommercio Palermo è impegnata a promuovere – ha spiegato Patrizia Di Dio -. Siamo felici di offrire il nostro piccolo contributo all’Ail per la diffusione di una iniziativa concreta e ormai entrata nella tradizione. Il supporto dei fioristi di Confcommercio renderà più capillare la rete vendita delle Stelle di Natale e permetterà maggiori incassi per l’associazione che svolge un’azione meritoria”.

Questa collaborazione – aggiunge Pino Toro, presidente Ail Palermo – Trapani – è utile per un coinvolgimento delle forze produttive della città nei confronti delle emergenze sociali che l’Ail cerca di affrontare, potenziando l’accesso alle terapie delle fasce più fragili e l’accoglienza dei malati fuori sede e dei loro familiari. La nostra campagna delle Stelle ha al primo posto il sostegno della ricerca scientifica, che sta portando a grossi risultati per combattere le malattie ematologiche e che l’opinione pubblica deve sostenere“.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv Medical Drama: Emozioni in corsia

Di serie tv Medical Drama ( serie tv ambientate in ospedale) ne sono state realizzate moltissime; soprattutto in questi ultimi anni, alcune  hanno riscosso un tale successo che i protagonisti sono diventati i medici o gli infermieri che tutti noi vorremmo incontrare

Blog

di Renzo Botindari

E se fosse colpa del “mal bianco”?

La nostra città è come una bella pianta ammalata e piena del “mal bianco”, un grosso parassita che tarpa qualunque fioritura e che non permette ai fiori di schiudersi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin