Palermo: controlli al mercato di Borgo Nuovo, multati cinque commercianti :ilSicilia.it
Ragusa

NELL'AMBITO DEI CONTROLLI SULLA FASE 2

Palermo: controlli al mercato di Borgo Nuovo, multati cinque commercianti

di
31 Maggio 2020

Gli agenti della polizia municipale hanno eseguito i controlli di routine nell’ambito del rispetto dei DPCM sulla fase 2, nel mercato rionale di Borgo Nuovo, a Palermo.

CINQUE VENDITORI MULTATI

Nel corso degli accertamenti, gli agenti hanno multato (309 euro ciascuno) cinque venditori per mancata esibizione della regolare autorizzazione alla vendita. Una sesta persona è invece fuggita lasciando in strada
alcune cassette di frutta e verdura che sono state poste sotti sequestro.

Inoltre, fuori dal mercato sono state elevate sanzioni per violazioni al codice della strada. Due persone sono state multate per il mancato utilizzo del casco protettivo a bordo del motociclo, un’altra è stata sanzionata come passeggero senza casco; sette sanzioni sono state elevate per soste irregolari, due per mancanza di assicurazione e due per circolazione contromano.

© Riproduzione Riservata
Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

La rabbia e il giro del corridoio magico

Benvenuti nel mio “corridoio magico” dal quale mi auguro uscirete cambiati grazie all’induzione e all’attivazione dell’energia inconscia che rivoluziona e riassetta i processi spontanei di autoguarigione ed evoluzione
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.