Palermo: Di Dio è il nuovo assessore all'Edilizia privata | VIDEO :ilSicilia.it

Palermo: Di Dio è il nuovo assessore all’Edilizia privata | VIDEO

di
2 Marzo 2020

Guarda il video in alto

Vincenzo Di Dio è il nuovo assessore all’Edilizia privata del Comune di Palermo.

Il presidente dell’Ordine degli ingegneri di Palermo prende il posto di Emilio Arcuri che sarebbe dovuto subentrare oggi ma che dopo le recenti vicende che hanno scosso Palazzo delle Aquile, non farà l’assessore nella Giunta Orlando.

A comunicarlo è lo stesso sindaco Leoluca Orlando, dopo gli arresti per corruzione di queste ultime ore che stanno facendo traballare la maggioranza di Palazzo delle Aquile.

E’ il prof. Vincenzo Di Dio, presidente dell’Ordine degli Ingegneri, che ho già sentito sabato e poi incontrato, – dichiara il primo cittadino di Palermo – chiedendogli di occuparsi della delega specifica. Perché è un docente universitario, stimato e apprezzato. E‘ un professionista stimato ed è il Presidente dell’Ordine che ha voluto interessare. Già oggi mi ha dato la sua disponibilità e giovedì faremo la presentazione ufficiale perché Di Dio deve adempiere agli obblighi formali anche con l’Università”.

La scelta di Di Dio è anche un segnale ai professionisti, a tutti coloro che non vogliono essere colpiti dai comportamenti irregolari di alcuni. Il suo lavoro aiuterà il lavoro di trasparenza e di valorizzazione delle professionalità. – conclude il Sindaco – La scelta di un assessore tecnico è e diventa scelta politica. In questo momento la scelta di un tecnico di quella levatura è una scelta politica. Chi pensa che la politica sia monopolio dei partiti sbaglia. In questo momento la scelta del Presidente dell’Ordine degli Ingegneri è una profonda scelta politica“.

Il mio sì alla proposta di entrare a far parte della giunta comunale nasce dal forte senso di responsabilità che da sempre caratterizza il nostro impegno come categoria professionale. Il Comune si trova a dover superare una difficile situazione e se è necessario il nostro apporto tecnico noi non ci tiriamo indietro“. Lo dice Vincenzo Di Dio, 50 anni, presidente dell’Ordine degli ingegneri della provincia di Palermo, nominato assessore comunale all’edilizia privata.

Ringrazio il sindaco Orlando per la fiducia accordatami e per le sue attestazioni di stima nei miei confronti – aggiunge – So di essere chiamato a un lavoro complesso e delicato ma darò il massimo per portarlo avanti con senso del dovere e spirito di servizio verso la comunità cittadina”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Outlander e i viaggi nel tempo

Anche questa volta lo spunto per scegliere l argomento del nuovo articolo me lo ha dato una serie che sto seguendo in questo periodo con interesse crescente  : "Outlander". Sei  stagioni tutte presenti su Sky,  una serie di cui avevo sentito parlare e che più volte mi era stata

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.