Palermo: Dibattito sul sistema bancario, la Uilca organizza incontro :ilSicilia.it
Palermo

Il 18 Settembre

Palermo: Dibattito sul sistema bancario, la Uilca organizza incontro

di
11 Settembre 2019

Il 18 settembre si terrà a Palermo il Convegno organizzato dalla Uilca “+ Sud”.

Il Segretario Generale Massimo Masi ha spesso ripetuto come nella visione di banca e di Paese della sua Organizzazione sia necessario investire per la ripresa dell’Italia. Proprio dal Sud partirà la Segreteria Nazionale il 17 settembre con l’Esecutivo Nazionale. Il giorno seguente vi sarà il convegno, che si aprirà con i saluti del Presidente dell’Ars, Gianfranco Micciché.

Seguirà una relazione a cura del Responsabile Centro Studio Uilca “Orietta Guerra” Roberto Telatin. Ad intervenire vi saranno il Vicepresidente e Assessore per l’Economia della Regione Sicilia Gaetano Armao, il Segretario Generale UIL Sicilia Claudio Barone, il Responsabile Area Sud Intesa Sanpaolo Pierluigi Monceri, il Regional Manager Sicilia Unicredit Salvatore Malandrino, il Direttore Territoriale Centro Sud Banco BPM Maurizio Di Maio, e il Presidente Banca Sicana Giuseppe Di Forti.

Durante il convegno, sarà trasmesso un video-messaggio del Direttore Generale Abi Giovanni Sabatini, su cui interverranno i rappresentanti dei partiti politici presenti. Parteciperà infine il Segretario Generale UIL Carmelo Barbagallo e le conclusioni sono affidata al Segretario Generale UILCA Massimo Masi.

Abbandonare la clientela, le Lavoratrici e i Lavoratori e abbandonare certe zone del Paese, soprattutto al Sud, equivale a consegnare la gestione dei risparmi degli onesti cittadini alla malavita, con il rischio di aumentare l’usura già oggi persistente, oltre ad aumentare l’insoddisfazione e il disagio della clientela”. Queste le parole di Masi a pochi giorni dal nastro di partenza.

“Il Governo nazionale e i presidenti delle regioni meridionali dovrebbero preoccuparsi dei territori del Sud e dei processi di “desertificazione bancaria. Come Uilca abbiamo affermato più volte che esistono problemi morali, economici e di sicurezza sociale ogni qualvolta un Paese rimane senza uno sportello bancario e postale e improvvisamente, non solo al Sud, si aprono finanziarie con tutti i problemi che ne conseguono. Serve un intervento del Governo, nonostante la presenza di un Fondo per l’occupazione che ha consentito l’assunzione di circa ventunmila giovani, anche al Sud. C’è ancora molto da fare, visto che in Sicilia la disoccupazione giovanile supera il 60%. Inoltre vogliamo chiedere alle banche di portare lavorazioni qualificanti nelle zone del meridione, evitando un ulteriore penalizzazione sulla professionalità degli addetti”.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.