Palermo, disastro ambientale al Parco Cassarà: verso l'avvio dei carotaggi :ilSicilia.it
Palermo

A 4 anni dal sequestro

Palermo, disastro ambientale al Parco Cassarà: verso l’avvio dei carotaggi

10 Aprile 2018

PALERMO – Qualcosa lentamente si muove. Forse ci siamo: si avvicina l’esecuzione delle indagini ambientali preliminari nell’area verde del Parco urbano “Ninni Cassarà, sequestrato ormai da 4 anni.

striscia-parco-cassara-petyx
Il video di Striscia

Il più grande polmone verde urbano di Palermo è stato chiuso il 16 aprile 2014 dal Nopa (Nucleo operativo polizia ambientale) su ordine della procura, dopo l’inchiesta di Stefania Petyx per Striscia la Notizia. Scorie industriali e amianto nascosti sottoterra vennero alla luce.

Il Comune ha dato ora il via alla “manifestazione di interesse con procedura negoziata” per l’affidamento dei carotaggi. A distanza di 1.455 giorni dalla sua chiusura, finalmente, si procede all’affidamento del servizio. Il Comune di Palermo, tramite un’indagine di mercato, vuole acquisire manifestazioni di interesse da parte di operatori economici, in possesso dei requisiti di carattere generale e speciale previsti per il conferimento in appalto dei carotaggi da effettuare nel Parco Cassarà, con l’obiettivo di verificarne lo stato di salute e restituirlo alla città.

Gli operatori economici in possesso dei requisiti potranno manifestare il proprio interesse ad essere invitati alla procedura negoziata entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 27/04/2018.

Ecco alcune sondaggi realizzati nel 2017:

Tag:
Cultura
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Blog
di Renzo Botindari

Ci Vogliono Occhi Verdi

Ho avuto da sempre la convinzione che se non si amministra garantendo un minimo di dignità ad ognuno, non si riuscirà mai ad auspicarsi una crescita, ma la garanzia del minimo insieme alla libera competizione dei capaci si ottiene soltanto attraverso un governare “deideologizzato”.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.