Palermo, donna con aneurisma salvata grazie alla sinergia tra ospedale Civico e Policlinico :ilSicilia.it
Palermo

L'intervento alla paziente è durato dieci ore

Palermo, donna con aneurisma salvata grazie alla sinergia tra ospedale Civico e Policlinico

di
29 Giugno 2018

PALERMO – Un caso di buona sanità si è verificato tra l’ospedale Civico e il Policlinico di Palermo che hanno collaborato in grande sinergia per salvare la vita di una paziente con aneurisma dissecante dell’aorta. La donna è stata operata, in condizioni di emergenza al Policlinico, dal cardiochirurgo Vincenzo Argano, e dopo un intervento estremamente complesso, durato circa 10 ore, da due giorni è in buone condizioni cliniche.

direttore medicina internaLa paziente inizialmente presentava sintomi neurologici, “ma in modo estremamente tipico dell’internista d’eccellenza – dice il professore Salvatore Corrao, direttore della U.O.C. di Medicina Interna dell’Ospedale Civico – abbiamo fatto una diagnosi di aneurisma dissecato dell’aorta toracica. La dottoressa Giorgia Virzì, internista del reparto, ha raccontato di avere notato l’assenza di polso ad un braccio e un soffio aortico e carotideo che non erano presenti al mattino”. 

A farla, dunque, è stata l’equipe del professore Corrao che ha aggiunto: “La paziente è stata ricoverata dal nostro pronto soccorso per una sindrome febbrile che durava da diversi giorni, ma ha sviluppato quasi subito sintomi neurologici, gli accertamenti iniziati immediatamente e guidati da segni, che solo una attenta visita poteva mettere in evidenza, hanno portato rapidamente alla diagnosi di aneurisma dissecante dell’aorta toracica e addominale. Questa è la dimostrazione di come casi complessi possono essere gestiti dagli internisti in modo eccellente, coordinando tutte le altre attività specialistiche”.

Appena il professore Corrao mi ha spiegato la gravità della situazione ho allertato i nostri cardiochirurghi sospendendo le normali attività”  ha detto il professore Alberto Firenze della direzione sanitaria del Policlinico.

La paziente in poche ore ha avuto una diagnosi ed una sala operatoria che l’ha accolta.

commissario arnas civicoGrazie alla nuova organizzazione e all’impegno dei nostri professionisti il nostro ospedale in questi ultimi anni è realmente diventato un luogo di cura di elevata specializzazione. Questo esempio è la dimostrazione concreta di come due strutture vicine, in un’ottica di complementarietà e collaborazione possano rispondere ai bisogni di salute delle persone in modo ottimale, anticipando peraltro quanto previsto dalla nuova programmazione regionale che disegna una condivisione delle attività cardiochirurgiche tra Civico e Policlinico” afferma il dottore Giovanni Migliore, commissario dell’Azienda Civico di Palermo.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

La ddraunàra: i racconti di Silvana Grasso

È disponibile dal 16 luglio La ddraunàra, la raccolta di racconti di Silvana Grasso, a cura di Gandolfo Cascio ed edita da Marsilio che ripubblica così due opere, Nebbie di ddraunàra (Le Tartarughe 1993) e Pazza è la luna (Einaudi 2007).
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Zio Mariano era Stabile

Lui era di poche parole e ogni sua frase era una sentenza. Le persiane della sua finestra a balcone sono chiuse e sotto c’è soltanto un via vai di gente che si affanna per farsi notare.

I giannizzeri

A partire soprattutto dal 1850, il controllo del territorio in Sicilia diviene sempre più arduo per la gendarmeria borbonica. Gruppi armati dediti al malaffare, bande e banditi, nonostante l’inasprimento delle pene – il ricorso all’esecuzione diretta era prassi ordinaria - percorrevano senza molti contrasti le campagne siciliane e rendevano difficile garantire la sicurezza.
. Rosso & Nero .
di Elio Sanfilippo

Palermo fa acqua da tutte le parti, Orlando cambi tutto o si dimetta

I cittadini sono sommersi dall'immondizia, intere zone trasformate in discariche, lavori stradali che non finiscono mai, servizi pubblici che non funzionano, fino allo scandalo dei cimiteri dove non si capisce perché non si sono avviate le procedure per la costruzione del nuovo cimitero previsto dal piano regolatore.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.