Palermo, dopo anni di abbandono torna a splendere lo Stand Florio | FOTO | ilSicilia.it :ilSicilia.it
Banner Ortopedia Ferranti
Palermo

tra cultura e convivialità

Palermo, dopo anni di abbandono torna a splendere lo Stand Florio | FOTO

di
21 Marzo 2019
Stand Florio
STAND FLORIO - LA SCHEDA

SCORRI LE FOTO IN ALTO

Dopo anni di abbandono e mesi di restauri ritorna a splendere lo Stand Florio, piccolo gioiello della costa Sud di Palermo che si trova in via Messina Marine – 40, che si apre alla città nella veste di “contemporary hub”.

Da circolo della nobiltà palermitana dei primi del Novecento lo splendido edificio liberty oggi diventa simbolo di una possibile rinascita della Costa Sud, nella forma di uno spazio dedicato ad eventi, mostre, esposizioni, degustazioni.

È qui che Vincenzo Florio junior, discendente del capostipite, intorno al 1905, con l’intento di attuare un programma di iniziative sportive, specificatamente nell’area compresa tra la foce dell’Oreto ed il Tiro a Segno, chiese a Ernesto Basile di realizzare un Kursaal, un edificio di grande respiro per sport acquatici, divertimento e socializzazione che nel progetto originario includeva anche un teatro all’aperto che si sviluppava fino alle rive del mare.

Del progetto originario, non andato in porto, oggi sono visibili soltanto l’edificio dello Stand sulla via Messina Marine e quello vicino, destinato al locale per gli scommettitori.

stand florioLo Stand Florio fu utilizzato a lungo per gare di tiro al piccione come si evince dalla targa ancora oggi visibile nella sala posta a piano terra; il primo piano nasceva, invece, come terrazza verso il mare, coperta solo da morbidi tessuti su una leggera intelaiatura in ferro.

È da qui che i tiratori miravano ai dodici piccioni. Quella che nasce come terrazza fu trasformata nello spazio coperto attuale intorno al 1940, con la costruzione di una copertura a padiglione.

Alla morte di Florio Junior la concessione passò agli eredi che la mantennero fino agli anni ’70, e nel ’72 lo Stand ritornò tra le proprietà della Capitaneria di Porto.

STAND FLORIO - LA SCHEDA

Durante la Seconda Guerra Mondiale le attività furono soppresse e lo spazio venne utilizzato come magazzino per le truppe da sbarco, subendo numerosi danni proprio in conseguenza degli eventi bellici. Successivamente venne acquisito dal vicino Ospedale Buccheri La Ferla per farne un solarium. Rimasto inutilizzato per diversi anni, è stato oggetto di  atti di vandalismo quali occupazioni abusive, edificazioni non autorizzate e attività irregolari.

Dopo la gara d’appalto bandita nel  2016, per la sua valorizzazione nell’ambito del progetto “Valore Paese fari ed edifici costieri”, oggi, l’edificio risorge come “contemporary hub”, spazio aperto e volutamente dedicato alla cultura ed alla convivialità.

 

LEGGI ANCHE:

Stand Florio, partiti i lavori di restyling. Sarà un caffè letterario con cinema all’aperto [FOTO]

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Caro ministro Carfagna, dove lo trova tutto questo ottimismo?

Cara ministra Mara Carfagna, purtroppo il suo ottimismo non è condivisibile! Lei saprà, spero, le dimensioni delle problematiche siciliane! Lei sa che in Sicilia mancano un milione di posti di lavoro per arrivare al rapporto popolazione occupati dell’Emilia Romagna! E che quindi continueremo a perdere ogni anno 25.000 persone che non troveranno lavoro e che dovranno emigrare?

Wanted

di Ludovico Gambino

Giorgio Armani veste il David di Michelangelo per Dubai

La scultura, quella vera, è uno degli emblemi del nostro Rinascimento nonché simbolo dell'Italia nel mondo, originariamente collocata in Piazza della Signoria, per rappresentare la Repubblica fiorentina vigile e vittoriosa contro i nemici. L'opera, alta oltre cinque metri per cinque tonnellate di marmo di Carrara, ritrae l'eroe biblico nel momento in cui si appresta ad affrontare Golia, come ci racconta l’Antico Testamento.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Sicilia e la Resistenza

La Sicilia non ebbe modo di partecipare alla fase finale che determinò la caduta del Fascismo. Essa rimarrà estranea agli avvenimenti del 25 luglio e dell’8 settembre segnati dalle dimissioni di Mussolini, dalla fine dell’alleanza con la Germania di Hitler dopo l’armistizio firmato dal maresciallo Pietro Badoglio

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Banner Ortopedia Ferranti

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin
Banner Skin Ferranti