Palermo: è lotta alla movida selvaggia, denunciati due titolari :ilSicilia.it
Palermo

CONTROLLI NELLA NOTTE

Palermo: è lotta alla movida selvaggia, denunciati due titolari

20 Ottobre 2019

A Palermo è lotta alla movida selvaggia.

La Polizia di Stato ha effettuato stringenti controlli amministrativi, focalizzando l’attenzione su quei locali cittadini che, in assenza di licenza, si trasformano in vere e proprie discoteche, attirando giovani ed andando ben oltre la capienza consentita dalla legge.

polizia controlliNel corso di appositi servizi svolti dagli agenti della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale della Questura di Palermo, si è proceduto anche alla denuncia dei titolari di 2 locali che erano sprovvisti di autorizzazioni per lo svolgimento di serate danzanti.

Il primo locale controllato si trova in zona piazza Sperlinga: qui i poliziotti, in ore notturne, avendo notato un considerevole movimento di giovani attorno alla piazza, dopo alcuni minuti di osservazione, sono giunti fin alle soglie del locale, dove era in corso una serata danzante alla presenza di un d.j., sulle note di musica riprodotta attraverso un mixer e casse amplificate. Circa 200 giovani erano presenti all’interno del locale, intenti a ballare.

Dal controllo è emerso che il gestore fosse privo della prescritta licenza per effettuare serate danzanti e che quindi l’attività in atto fosse abusiva. E’ stato, pertanto, segnalato all’Autorità Giudiziaria, in concorso con il titolare del locale.

L’altro locale, all’interno del quale sono state rilevate irregolarità, si trova in piazza delle Vergini: anche in questo caso, intorno all’1 di notte, gli agenti hanno notato la presenza di tanti giovani in fila che si accingevano ad accedere al locale; all’ingresso un dipendente dell’esercizio regolava l’accesso al locale, che avveniva previo pagamento di 10 Euro, mentre all’interno due d.j. animavano la serata.

A fronte dei riscontri degli agenti, la proprietaria ha esibito una Scia comunale per la sola somministrazione di cibi e bevande. Per questo motivo anch’essa è stata segnalata all’Autorità Giudiziaria e nei suoi confronti è stato elevato un verbale di 5000,00 Euro, per la diffusione della musica senza le autorizzazioni previste.

Inoltre, durante il servizio di controllo in un altro locale in via Candelai, gli agenti hanno accertato come all’interno si distribuissero superalcolici ai giovani presenti, senza accertarne, come previsto, la maggiore età.

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Sembra facile?

"A volte sentire parlare la massa ti mette nelle condizioni di dover contare fino ad un milione per non esplodere in violente risposte davanti a palesi affermazioni ipocrite o davanti alle omissioni". Dal blog Epruno, di Renzo Botindari
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.