Palermo è povera e con un bassissimo tasso di scolarizzazione | ilSicilia.it :ilSicilia.it
Palermo

Ventimila famiglie in povertà assoluta

Palermo è povera e con un bassissimo tasso di scolarizzazione

di
26 Aprile 2017

Sono circa 20mila le famiglie che vivono in assoluta povertà e oltre il 30% della popolazione ha la licenza di scuola media inferiore. Dati preoccupanti a cui si aggiunge anche la drammatica condizione in cui versano i minori relativa soprattutto al tasso di scolarizzazione: solo una percentuale del 6% di bambini tra 0 e i 3 anni (circa 1.400) riesce a frequentare il nido o usufruisce di servizi integrativi, anche grazie ai fondi del piano nazionale di azione e coesione, a fronte di una media nazionale del 13%. Mentre per la scuola materna la proiezione per l’anno scolastico 2016/2017 prevede 19.042 alunni, in diminuzione del 3% rispetto all’anno scolastico 2015/2016 e del 5,5% rispetto all’anno scolastico 2014/2015.

A lanciare l’allarme è Pasquale D’Andrea, Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza del Comune di Palermo, che ha condotto un’indagine conoscitiva sulla situazione socio- economico del capoluogo siciliano, focalizzando l’attenzione sulle condizioni dei minori ed analizzando le 8 circoscrizioni della città.

L’indagine – afferma Pasquale D’Andrea – non serve a dare numeri, ma piuttosto la percezione della realtà. Se vogliamo fare di Palermo una città a vocazione turistica – aggiunge – dobbiamo chiederci cosa stiamo facendo per formare i cittadini del domani. È impressionante sapere che molti bambini e bambine non sono mai andati in una libreria o visto un film al cinema”. “La strada è sicuramente in salita ma se non cominciamo a percorrerla resteremo indietro per sempre, rispetto al resto dell’Italia e dell’Europa”. Lo studio ha analizzato anche il numero delle nascite e dei decessi nel capoluogo siciliano: secondo gli ultimi dati (2015) si sono registrati 6.213 nati, toccando così i minimi degli ultimi 50 anni, nonostante l’aumento dell’1,3% rispetto all’anno precedente. Il numero dei decessi ha fatto registrare un sensibile incremento (+4,1%) rispetto all’anno precedente, attestandosi a 6.571 unità. L’andamento manifesta un trend leggermente crescente nel tempo e la causa è attribuibile all’invecchiamento della popolazione.

Nello specifico, l’indagine relativa al tasso di scolarizzazione ha evidenziato che per la scuola materna la proiezione per l’anno scolastico 2016/2017 prevede 19.042 alunni, in diminuzione del 3% rispetto all’anno scolastico 2015/2016 e del 5,5% rispetto all’anno scolastico 2014/2015. Nella ripartizione per quartiere, le maggiori diminuzioni rispetto all’anno scolastico 2014/2015 degli alunni potenziali della scuola materna si registrano nei quartieri Malaspina-Palagonia (-14,3%), Altarello (-11,3%) e Resuttana-San Lorenzo (-11,1%). Gli alunni potenziali sono invece aumentati nei quartieri Oreto-Stazione (+3,5%), Boccadifalco (+2,3%) e Borgo Nuovo (+0,8%). Gli alunni potenziali della scuola primaria, invece, per l’anno scolastico 2016/2017 sono stimati in 35.910, in diminuzione dell’1,5% rispetto all’anno scolastico 2015/2016 e del 3% rispetto all’anno scolastico 2014/2015. Nella ripartizione per quartiere, le maggiori diminuzioni rispetto all’anno scolastico 2014/2015 degli alunni potenziali della scuola primaria si registrano nei quartieri Boccadifalco (-14,8%), Tribunale Castellammare (-8,8%) e Noce (-7,7%). Gli alunni potenziali sono invece aumentati nei quartieri Cuba-Calatafimi (+2,9%), Zisa (+2,1%), Borgo Nuovo (+2%) e Libertà (+1,8%).

In riferimento alla scuola secondaria di primo grado, gli studenti potenziali per l’anno scolastico 2016/2017 ammontano a 20.872, in leggero aumento rispetto all’anno scolastico 2015/2016 (+0,6%) e lievissima flessione rispetto all’anno scolastico 2014/2015 (-0,1%). Nella ripartizione per quartiere, le maggiori diminuzioni rispetto all’anno scolastico 2014/2015 degli alunni potenziali della scuola secondaria di primo grado si registrano nei quartieri Altarello (-7,9%), Arenella-Vergine Maria (-6,9%) e Partanna Mondello (-5%). I maggiori incrementi si registrano invece nei quartieri Tommaso Natale-Sferracavallo (+7,1%), Uditore-Passo di Rigano (+5,7%), Politeama (+3,3%).

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.