Palermo e Santa Rosalia, Samonà: "Celebriamo il trionfo della vita sulla morte" :ilSicilia.it
Palermo

il fatto

Palermo e Santa Rosalia, Samonà: “Celebriamo il trionfo della vita sulla morte”

di
15 Luglio 2021

Questo è un giorno importantissimo per la città di Palermo perché contempla due eventi legati alla nostra Santuzza: il ritrovamento delle sue reliquie e, grazie alla sua intercessione, la vittoria della vita sulla peste dopo che queste furono portate in processione solenne. Mai come oggi, in questo tempo di grande preoccupazione legata all’emergenza sanitaria, il pensiero di Santa Rosalia che veglia su di noi, è incoraggiante e rassicurante. Questa fede, così antica e, al tempo stesso, così attuale che ci lega alla nostra Patrona, ha radici ben salde, un tronco robusto e foglie sempre più folte che, consegnandoci la sacralità di questa nostra festa popolare, unisce tutti e in ogni tempo“. Cosi’ sul suo profilo Facebook l’assessore regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, Alberto Samonà, nel giorno del Festino in onore di Santa Rosalia.

Oggi è un giorno di festa, perché celebriamo il trionfo della vita sulla morte – aggiunge -. È un giorno di gioia, perché Palermo potrà rialzare la testa dopo tempi di incertezza e prostrazione. E’ un giorno di rinascita perché la Santuzza ci guida verso un futuro roseo di liberazione. Santa Rosalia, per noi palermitani e per tutti coloro che Le sono devoti, rappresenta la certezza che ogni peste, ogni male, non sia invincibile. Augurando a tutti un buon Festino, oggi più che mai facciamo sentire più forte il grido liberatorio che unisce noi palermitani: ‘Viva Palermo e Santa Rosalia!‘”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Come andato questo giro?

Lo sanno tutti che qui tutto cambia affinché tutto rimanga come prima e per questo per avere una chance dopo aver perso, meglio non farsi nemico l’avversario
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Ortopedia Ferranti

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin