Palermo, emergenza Ponte Corleone: Terrani "Interventi subito", Russo "Va chiuso" | VIDEO-INTERVISTA :ilSicilia.it
Palermo

Dopo l'inchiesta de ilSicilia.it ripresa poi da Striscia

Palermo, emergenza Ponte Corleone: Terrani “Interventi subito”, Russo “Va chiuso” | VIDEO-INTERVISTA

di
23 Marzo 2018

Di Veronica Gioè, Davide Guarcello – 

L’inchiesta de ilSicilia.it sul Ponte Corleone, ripresa poi anche da Stefania Petyx per Striscia la Notizia, da oltre una settimana tiene banco in Consiglio Comunale. Il consigliere Sandro Terrani (Mov139) sollecita l’Amministrazione, insieme al consigliere dell’opposizione Mimmo Russo (Fdi), ad intervenire il prima possibile prendendo in mano la situazione che potrebbe degenerare.

Questi appoggia la linea del gruppo consiliare pentastellato che ha chiesto l’immediata chiusura del ponte, che sarebbe “relativamente pericoloso”. Dal 2012, quindi da anni, si conosce lo stato in cui versa il Ponte Corleone che rappresenta l’unico collegamento della città per l’autostrada. Da allora, nessuna manutenzione straordinaria è stata fatta, in quanto mancano i soldi (20 milioni di euro).

Sandro Terrani
Sandro Terrani

«Servono intanto analisi geo-gnostiche e strutturali che costano 180mila euro. Chiederò al Sindaco di prelevarli immediatamente dal fondo di riserva – dice Terrani – ne vale della sicurezza di tutti i cittadini. Sono stato colui che ha sollevato il problema dal punto di vista politico: qui non importano i colori politici, mi schiero dalla parte della città. Dobbiamo stare addosso al problema».

Mimmo Russo
Mimmo Russo

Gli fa eco il collega Russo, che aggiunge: «La manutenzione ordinaria va fatta, non bisogna aspettare l’emergenza e gli interventi straordinari. La vostra inchiesta, ripresa da Striscia, non può passare inosservata. Un piano di evacuazione della città metterebbe in crisi tutto l’apparato. Io sono per chiudere il ponte, come hanno detto i Cinquestelle. Non si può rischiare. L’alternativa sarebbe di effettuare i lavori in fasi alternate, chiudendo prima una carreggiata e poi l’altra, dato che sono due strutture “gemelle”. Dispiace che certa stampa accusi i consiglieri di aver impantanato il Consiglio Comunale». E poi denuncia: «L’emendamento per la manutenzione dei ponti cittadini (2,8 mln) è scomparso dal Bilancio», afferma Russo.

Intanto prosegue la corsa contro il tempo per non perdere i fondi del Patto per Palermo che finanzia il progetto di “Raddoppio del Ponte Corleone”, naufragato 10 anni fa per via del contenzioso con l’impresa Cariboni.

 

GUARDA IN ALTO LA VIDEO INTERVISTA
© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Avessimo almeno cercato un cambiamento

L’olio galleggia sull’acqua, ma poi strapazzare il contenitore, spargere in goccioline questo liquido più leggero dell’acqua, ma appena terminato lo stress le varie goccioline convergono nel centro riunificandosi e creando una unica chiazza galleggiante.

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.