Palermo, Ferrandelli pronto a dimettersi: "Città in dissesto, l'era Orlando è finita"| Video Interviste :ilSicilia.it
Palermo

L'annuncio durante una conferenza

Palermo, Ferrandelli pronto a dimettersi: “Città in dissesto, l’era Orlando è finita”| Video Interviste

6 Ottobre 2018

Guarda le video interviste in alto

Nuove polemiche contro l’Amministrazione Orlando che barcolla sotto il peso delle opposizioni sempre più rumorose contro la politica del primo cittadino di Palermo. In una conferenza Fabrizio Ferrandelli, consigliere comunale di Palermo – leader de “I Coraggiosi” e Cesare Mattaliano, capogruppo de “I Coraggiosi” in Consiglio comunale a Palermo hanno annunciato di avere presentato le “dimissioni da Consiglieri“.

fabrizio-ferrandelli“Il sindaco di Palermo continua a non presentarsi in Consiglio nonostante le ripetute richieste. È chiara la grave condizione finanziaria e funzionale in cui si trova il Comune di Palermo e le conclusioni della relazione con cui il collegio dei Revisori invita l’Amministrazione a intervenire con urgenza per superare le criticità rilevate non lasciano spazio ad interpretazioni nè a speculazioni politiche” spiega Fabrizio Ferrandelli.

cesare-mattalianoAbbiamo presentato le nostre dimissioni da consiglieri comunali; è arrivato il momento di mettere un freno al grave dissesto in cui si trova Palermo. Per noi vengono prima i cittadini, è arrivato il momento di dare un segnale concreto. Auspichiamo che anche gli altri consiglieri prendano una posizione chiara rispetto a questa situazione che evidentemente non può più andare avanti” affermano Ferrandelli e Mattaliano.

Nel corso dell’incontro sono stati presentati dati e numeri del dissesto in cui versa il comune di Palermo che causano pesanti disagi ai cittadini che quotidianamente segnalano problemi che arrivano da tutte le zone della città.

 

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Io guardo e rido, in questo momento

Io credevo che il vecchio mondo, i grandi popoli stessi avrebbero condiviso la loro parte migliore per far nascere una Europa grande unica e coesa che desse il meglio di sé stessa e invece alle prime difficoltà serie, abbandonati codici e decimetri, son venute fuori le profonde differenze e gli egoismi.
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

“Calati juncu, ca passa la china”

Al famoso termine‘resilienza’, oggi abusato ben oltre il campo d’indagine della psicologia, perché fa trendy ed è dunque omologato e omologante, voglio opporre un proverbio siciliano: “Calati juncu, ca passa la china”, ovvero “Giunco, piegati per fare passare la piena del fiume”
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Covid 19: cosa è bene sapere

Tutti e tre questi virus hanno come serbatoio animale i pipistrelli. Il passaggio delle infezioni virali da animale a uomo sono molto rare ma nel caso dei coronavirus sopra riportati il virus è riuscito a passare nell’essere umano e si è diffuso da persona a persona