Palermo, Figuccia: “Crisi idrica poteva essere evitata” :ilSicilia.it
Palermo

Verso la turnazione

Palermo, Figuccia: “Crisi idrica poteva essere evitata”

di
4 Febbraio 2018

Si tratta di una situazione che poteva e doveva essere prevista, ma soprattutto evitata. Non si può infatti pensare di attribuire tutte le colpe alle mancate piogge, altrimenti qualcuno potrebbe pensare di risolvere il problema chiamando qualche sciamano esperto in danza della pioggia. Oggi mi sono recata personalmente presso la diga di Piana degli Albanesi, una delle quattro che servono Palermo e che ad oggi si presenta quasi completamente vuota”. Lo afferma Sabrina Figuccia, consigliere comunale dell’Udc a Palermo.

Presenti alcuni rappresentanti del territorio che denunciano gravi inadempienze nella gestione e nella manutenzione dell’impianto, a cause delle quali ogni anno si perdono milioni di metri cubi di acqua preziosa. Acqua che oggi a Palermo rischia di portare indietro le lancette di tanti, troppi anni. Gli stessi anni in cui il Orlando era Sindaco per la prima volta e in tutti i quartieri campeggiavano enormi silos in acciaio. Non vorrei -conclude Figuccia – che si ritorni a quei tempi, con tutto che cio’ comportava, compreso il controllo da parte della criminalita’ dell’approvvigionamento di risorse idriche, indispensabili per tutte le famiglie palermitane”

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.