Palermo, firmata l'ordinanza per La Ztl notturna. Partirà il 10 gennaio :ilSicilia.it
Palermo

nei weekend

Palermo, firmata l’ordinanza per La Ztl notturna. Partirà il 10 gennaio

di
2 Gennaio 2020

Adesso è ufficiale. La Ztl partirà il 10 gennaio. Il comune di Palermo ha firmato l’ordinanza che conferma il traffico limitato serale nei fine settimana. Non sono bastate le proteste dei commercianti e residenti del centro storico. Nemmeno la rivolta politica del consiglio comunale per far cambiare idea al sindaco Orlando in merito a questo nuovo progetto sulla mobilità cittadina. La prossima settimana il sindaco Orlando verrà ascoltato dai gruppi consiliari di Palazzo delle Aquile. Ma si preannunciano continui dissidi in merito a questa ordinanza.

Dal 10 gennaio al 17 aprile si darà il tempo agli automobilisti di abituarsi lasciando una finestra libera il venerdì e il sabato sera dalle 20 alle 22,30. Poi però le cose cambieranno: in base al nuovo disciplinare tecnico, durante i fine settimana il centro storico sarà praticamente off-limits. La Ztl sarà valida, infatti, dal venerdì alle 8 al successivo sabato mattina alle 6 e da sabato sera alle 20 alla domenica mattina alle 6.

FERRANDELLI: “Mozione di sfiducia contro Giusto Catania”

FerrandelliSono al Polo Tecnico del Comune di Palermo, sede dell’Assessorato alla mobilità, e ho appena visionato l’ordinanza che pochi minuti fa ha istituito la Ztl notturna e nei fine settimana, in sfregio alla volontà del Consiglio Comunale che nella seduta del 31 dicembre ha prelevato l’atto di indirizzo in materia non votato a causa dell’assenza degli uffici e di Catania. In quella sede avevamo rivendicato, con le nostre proposte di modifica, gli adempimenti alla delibera 1 del 10/04/2015 e alla Legge Regionale 3 del 17/03/2016 sancendo il principio che dovrà essere il consiglio comunale, con apposito regolamento, a normare la mobilità sui 3 assi viari di via Roma, Maqueda, Vittorio Emanuele. Nelle more di approvazione del regolamento, nessun provvedimento – tuona Fabrizio Ferrandelli – può entrare in vigore. L’ordinanza odierna è un ulteriore atto di sfida ai rappresentanti democratici della città. Ho chiesto al Presidente del consiglio comunale di convocare per giorno 8 gennaio una seduta sul tema, alla presenza del Sindaco, così come da impegni ufficiali d’aula, e di calendarizzare a seguire la mozione di sfiducia da me presentata contro l’assessore Catania. Invitiamo – continua Ferrandelli – tutta la Cittadinanza e le parti sociali a mobilitarsi e far sentire la propria voce”.

E mentre continua a tenere banco la polemica sull’isola pedonale di via Ruggero Settimo nei giorni feriali, per l’Amministrazione è spuntato un altro grattacapo, alla Guadagna: l’Ufficio Traffico ha emesso un’ordinanza per chiudere il Ponte Bailey perché considerato pericolante. La chiusura resterà valida finché il Comune non troverà i soldi per rimetterlo in sicurezza.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

Se non mi mancate per nulla ci sarà un motivo?

Siamo partiti dal “fratelli d’Italia” cantato in coro alle ore 18.00 dai nostri balconi, per giungere oggi al vaffa al vicino di casa non appena si affaccia nel balcone accanto al vostro
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Buona Pasqua

L’Augurio che sicuramente in cuor loro i siciliani si fanno, in occasione di queste festività, è che questa sia l’ultima Pasqua da reclusi e che la prossima si potrà finalmente passeggiare liberamente, ritrovando il gusto dello stare insieme, di rafforzare sentimenti di amicizia, di socialità e di solidarietà
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin