Palermo, fissata la data per trattare la mozione di sfiducia contro Orlando in consiglio :ilSicilia.it
Palermo

Parola a Sala delle Lapidi

Palermo, fissata la data per trattare la mozione di sfiducia contro Orlando in consiglio

di
3 Settembre 2020

C’è la data: la conferenza dei capigruppo al Consiglio comunale di Palermo ha fissato per il 14 settembre alle ore 10 del mattino la convocazione d’Aula a Sala delle Lapidi per trattare la mozione di sfiducia contro il sindaco Leoluca Orlando. La notizia arriva dopo che il sindaco Orlando aveva annunciato che non si sarebbe più recato in Consiglio comunale se non in occasione della discussione della sfiducia stessa.

La mozione di sfiducia? Fa parte della dinamica politica e serve sostanzialmente a chiarire le posizioni, che valgono per oggi e per domani“, aveva commentato il primo cittadino.

La mozione è stata firmata da tutti i 19 consiglieri comunali di opposizione: Concetta Amella,  Alessandro Anello, Giulia Argiroffi, Roberta Cancilla, Marianna Caronia Fabrizio Ferrandelli, Fabrizio Ferrara, Elio Ficarra, Sabrina Figuccia, Salvatore Ugo Forello, Igor Gelarda, Rosalia Lo Monaco, Cesare Mattaliano, Andrea Mineo, Antonino Randazzo, Girolamo Russo, Francesco Scarpinato, Giulio Tantillo e Claudio Volante.

In apertura un rappresentante dei sottoscrittori della mozione procederà alla lettura del documento.

Poi si aprirà il dibattito: ogni gruppo avrà a disposizione 30 minuti, tranne i gruppi composti da un consigliere che avranno anch’essi mezz’ora.

Comincerà l’opposizione seguendo l’ordine dal gruppo numericamente più piccolo al più numeroso e proseguiranno i gruppi di maggioranza seguendo lo stesso ordine.

A chiusura la parola al sindaco Orlando

Il voto sarà palese.

Adesso la palla passa al Consiglio comunale. Serviranno 24 consiglieri per approvarla.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Outlander e i viaggi nel tempo

Anche questa volta lo spunto per scegliere l argomento del nuovo articolo me lo ha dato una serie che sto seguendo in questo periodo con interesse crescente  : "Outlander". Sei  stagioni tutte presenti su Sky,  una serie di cui avevo sentito parlare e che più volte mi era stata

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro