Palermo, Gelarda: "Comune intitola strada a Norma Cossetto, vittima delle foibe" :ilSicilia.it
Palermo

l'annuncio

Palermo, Gelarda: “Comune intitola strada a Norma Cossetto, vittima delle foibe”

di
18 Marzo 2022

L’amministrazione comunale di Palermo, accogliendo una mozione presentata dal consigliere comunale Igor Gelarda, ha deciso di intitolare una strada a Norma Cossetto, studentessa universitaria istriana violentata e barbaramente uccisa nelle Foibe dai Partigiani comunisti di Tito. Lo ha messo nero su bianco il sindaco Leoluca Orlando con una determinazione sindacale, la numero 32, del 16 marzo.

Sono felice che l’amministrazione comunale abbia dato seguito alla mia richiesta, che è poi quella di tanti italiani, decidendo di intitolare quella che attualmente è via Os6 (in zona Guadagna) a Norma Cossetto“, dichiara Igor Gelarda.

“In questo modo restituiamo giustizia non solo a Norma, ma a tutti quegli italiani che furono trucidati durante il terribile genocidio delle Foibe. Uomini, donne e bambini massacrati solo perché italiani. Resta sempre la grande macchia che il mandante di queste stragi, il generale assassino Tito, risulta ancora insignito del titolo di cavaliere di Gran Croce della Repubblica Italiana. Condivido la gioia di questa intitolazione con gli esuli e con i loro discendenti. Il mio pensiero va anche a tutte le altre popolazioni vittime di genocidi: dagli ebrei, agli armeni, dai Tutsi agli Ucraini, dai Cambogiani ai nativi d’America. Di cui non bisogna mai tacere la memoria“,  conclude Gelarda.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro