Palermo, Giunta aderisce alla manifestazione dei sindacati. Orlando: "Assalto alla Cgil inaccettabile" :ilSicilia.it
Palermo

l'annuncio del sindaco

Palermo, Giunta aderisce alla manifestazione dei sindacati. Orlando: “Assalto alla Cgil inaccettabile”

di
14 Ottobre 2021

Il Sindaco Leoluca Orlando e l’intera Giunta aderiscono alla manifestazione nazionale “Mai più fascismi”, organizzata dai sindacati Cgil, Cisl e Uil sabato 16 ottobre a Roma contro le recenti aggressioni.

L’assalto squadrista alla sede nazionale della Cgil è un inaccettabile attacco alla democrazia, al mondo del lavoro e quindi ai principi fondamentali della nostra Costituzione“, affermano il Sindaco e la Giunta. “Sosteniamo, pertanto, in spirito di condivisione le organizzazioni sindacali e tutte le forze sane del paese che parteciperanno alla manifestazione nella speranza che serva a sensibilizzare le istituzioni affinché vengano sciolte tutte le organizzazioni neofasciste e neonaziste che attentano ai valori democratici“.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Squid game: il gioco dell’anno

C'è una serie tv di cui in questi giorni tutti parlano in decine di rubriche, articoli e servizi televisivi: mi riferisco a "Squid Game". Qualcuno ha accostato questa serie all'altro exploit Netflix, la Casa di carta, sia perché entrambe sono diventate un successo mondiale in pochissimo tempo con il solo passaparola
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin