18 gennaio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.30
caronte manchette
caronte manchette
Palermo

Preoccupazione tra i dipendenti

Palermo, Hotel delle Palme ristruttura e licenzia

11 gennaio 2019

Il fondo Algebris Npl II del finanziere Davide Serra annuncia l’avvio nel prossimo mese di febbraio della riqualificazione dell’edificio che ospita il Grand Hotel et Des Palmes, uno degli alberghi storici di Palermo, in via Roma. Contestualmente la proprietà annuncia “la chiusura dell’hotel e la cessazione dei rapporti di lavoro in essere”.

Preoccupazione tra i dipendenti, una trentina in tutto, perché sono ancora in corso con i sindacati le procedure per gli eventuali riassorbimenti. L’operazione fa seguito al recente perfezionamento dell’acquisto della struttura da Acqua Marcia Turismo Srl in liquidazione e Amt Real Estate Spa, entrambe in concordato preventivo.

hotel et des palmes interni

“Il progetto di riqualificazione – si legge in un comunicato diffuso da Algebris – ha l’obbiettivo di conferire nuovo vigore alle ricchezze del patrimonio architettonico dell’hotel, nel rispetto della normativa e degli obblighi imposti dalla Sovraintendenza, attraverso il restauro degli elementi con carattere storico e di pregio, nonché puntuali interventi di adeguamento normativo. Il progetto punta alla trasformazione del Grand Hotel et Des Palmes in un albergo a cinque stelle di lusso con ristoranti e un’area relax che possano costituire interesse e attrattiva sia per la ricettività alberghiera del complesso sia per la città di Palermo”.

“La realizzazione del progetto – conclude la nota – creerà nuove opportunità di lavoro e restituirà alla città di Palermo uno dei gioielli del suo patrimonio architettonico”.

 

 

LEGGI ANCHE:

Palermo, Villa Igiea e l’Hotel delle Palme venduti ad un’asta milionaria

Alberghi storici, ceduti Villa Igiea, Excelsior Palace e Grand Hotel delle Palme a Palermo

Venduti Villa Igiea, Excelsior Palace e Grand Hotel delle Palme a Palermo. Ecco le cifre

Tag:
Wanted
di Ludovico Gippetto

Mafia, ladruncoli, o collezionisti seriali?

Quando si sente parlare di opere trafugate, molto spesso si pensa ad un gesto occasionale, magari a cura di balordi o inconsapevoli ladruncoli, che con poca esperienza arraffano alla meglio quello che capita sotto mano.
Andiamo a quel Paese
di Valerio Bordonaro Marco Scaglione

Diario di Singapore – Seconda Parte

Opportunità di business per le aziende siciliane, sia nella grande distribuzione, sia in hotel, ristoranti e catering. A Singapore i prodotti che potrebbero avere mercato sono: i preparati per gelato, i dolci da forno, i formaggi, le birre semi-artigianali, le conserve di verdura e le conserve ittiche.