23 febbraio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 20.38
caronte manchette sx e dx dal 28/08 a fine contratto 17/11
caronte manchette sx e dx dal 28/08 a fine contratto 17/11
Palermo

Hanno abbandonato l'aula

Palermo, i consiglieri non votano il ‘Piano Trabucco’: “Inciderebbe negativamente sulla vivibilità di Cruillas”| Foto

8 febbraio 2019
'
'
'
'

Il consiglio comunale di Palermo è impantanato sul Piano Particolareggiato Trabucco, infatti al momento della voto l’Aula consiliare si è svuotata quasi del tutto, presenti solo otto consiglieri di cui soltanto cinque della maggioranza.

Sandro TerraniIl Piano Particolareggiato Trabucco è una deroga a tutto, tranne che ad alcune consuetudini – afferma il capogruppo del Mov139, Sandro Terrani che spiega- Sono stati individuati 11 lotti e su questi 11 lotti si deroga:

  • al distacco minimo stradale per i lotti 1-2-3-10-11;
  • per distanza da manufatto storico per il lotto 3;
  • per edificazione in aderenza a confine per i lotti 4 e 7;
  • su ampiezza lotto minimo per il lotti 2-3-6-8-10-11, (ossia 6 lotti sono minori del minimo di 3.000 mq per essere edificabili“.

Dunque 11 lotti e 14 deroghe.

Il verde è praticamente inesistente, la via Roentgen, ancora neanche considerata nei distacchi minimi” – aggiunge Terrani – La conclusione di questa arteria è fondamentale, la sua mancata realizzazione come inciderà sul grande carico urbanistico che provocherà questo piano, se diventasse esecutivo così com’è? Oltre alle già evidenti difficoltà di fruizione interna“.

massimo-giaconiaSecondo il consigliere comunale Massimo Giaconia: “Da un attento esame si desume che le opere di urbanizzazione previste per legge (strade – parcheggi – verde) da realizzare nell’area interessata dal PP D2 denominato via Trabucco, sono prevalentemente a servizio delle attività produttive e non della collettività“.

Inoltre – aggiunge Giaconia – senza il prolungamento di via Roentgen su viale Regione Siciliana, considerato che la tipologia delle attività produttive che si insedieranno aumenteranno notevolmente la circolazione dei mezzi pesanti, i problemi di viabilità nel quartiere Cruillas sono destinati ad aggravarsi“.

Inoltre, il consigliere ha evidenziato l’importanza di fare intervenire in Aula il presidente o il vicepresidente della VI circoscrizione, come previsto dall’art. 12 del regolamento del decentramento, al fine di sentire le motivazioni che hanno indotto il consiglio circoscrizionale ad esprimere parere negativo per ben tre volte nell’arco di due consiliature.

Ho preannunciato il mio voto contrario alla proposta di deliberazione contente il piano particolareggiato, in quanto lo stesso prevede un insediamento di un centro produttivo (Eurospin e altre attività di una certa portata) in un’area estesa di mq. 43.381, che si trova tra via Trabucco, via Roentgen e viale Regione Siciliana, che se realizzato inciderebbe negativamente sulla viabilità e vivibilità del quartiere Cruillas, considerato che le opere di urbanizzazione previste (due stradine, parcheggio e aiuole) sono prevalentemente a servizio del centro produttivo stesso“.

Per questo Giaconia avrebbe predisposto e fatto sottoscrivere da diversi consiglieri un ordine del giorno, con il quale si impegna il sindaco e l’Amministrazione ad adottare tutti i provvedimenti necessari volti alla realizzazione del prolungamento di via W.K. Roentgen con collegamento diretto con viale della Regione Siciliana.

Ma la seduta di consiglio comunale è andata a vuoto, infatti conclude Giaconia: “Non si è potuto procedere alla votazione degli atti per mancanza di numero legale, pertanto tutto é rinviato alla prima seduta utile”, che dovrebbe essere mercoledì prossimo.

foto-marcello-susinno-2018La prima pietra deve posta per porre in essere la realizzazione del collegamento viario della via Roentgen con via Regione Siciliana – afferma Marcello Susinno di Sinistra Comune – Una circostanza da non sottovalutare per un quartiere, quello di Cruillas, articolato già di suo su vie strettissime dove insistono la sede regionale dell’Agenzia delle Entrate e l’Ospedale Cervello. E se si pensa – conclude Susinno – di aggiungersi anche tra l’altro un grande discount la viabilità rischia seriamente di andare in tilt“.

Tag: