Palermo: i sindacati in protesta davanti al carcere Ucciardone :ilSicilia.it
Palermo

La protesta

Palermo: i sindacati in protesta davanti al carcere Ucciardone

di
18 Ottobre 2021

Sit-in davanti al carcere dell’Ucciardone di Palermo questa mattina. Ad organizzarlo diverse sigle sindacali che definiscono i rapporti tra i vertici delle carceri e le organizzazioni di categoria un “far west in Sicilia”.

L’iniziativa di questa mattina in seguito alla rottura delle trattative con il provveditore regionale della carceri e con tutti i direttori: “In Sicilia – accusano i segretari generali siciliani dei sindacati della polizia penitenziaria, Calogero Navarra del Sappe, Dario Quattrocchi dell’Osapp, Gioacchino Veneziano della UilPa Polizia penitenziaria, Domenico Ballotta della Fns Cisl Sicilia e Alfio Giurato della Fp Cgilstiamo assistendo ad un disordine assoluto“.

Purtroppo – dichiarano – nella nostra regione le relazioni sindacali sono diventate una sorta di far west, dove ogni direttore di carcere gestisce le relazioni sindacali senza criterio uniforme, determinando il caos più totale. Abbiamo direttori che violano il contratto e gli accordi sindacali, comandanti che intimoriscono il personale con preludi di rapporti disciplinari, mentre le carceri sono ridotte a delle miniere, dove ogni giorno i colleghi escono feriti e umiliati da una politica gestionale indirizzata dalla parte opposta alla polizia penitenziaria“.

Denunciamo – concludono Navarra, Quattrocchi, Veneziano, Ballotta e Giuratolo sfascio totale, dove in 23 carceri subiamo decisioni e interpretazioni l’una diversa dell’altra, con l’incapacità dell’organo regionale di dare un assetto univoco“.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro