Palermo: "Il mare è di tutti", proteste a Mondello contro la Italo-Belga | VIDEO :ilSicilia.it
Palermo

LA PROTESTA DELL'ASSOCIAZIONE ESC E DEI COMITATI CIVICI

Palermo: “Il mare è di tutti”, proteste a Mondello contro la Italo-Belga | VIDEO

di
8 Agosto 2020

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Si è svolta stamattina, presso via Regina Elena a Palermo, la manifestazione promossa dall’associazione costituenda Esc contro la privatizzazione del mare di Mondello.

Gli attivisti, affiancati da una rappresentanza dei Comitati Civici, hanno esposto uno striscione abbastanza eloquente: “Il mare è di tutti. Mondello bene comune“.

Le lamentele riguardano vari aspetti: dal canone ritenuto irrisorio (e rinnovato recentemente fino al 2033) alle dimensioni della battigia, ridotta sia dall’erosione delle coste sia dai lidi della stessa Italo-Belga. Un aspetto non da poco in un momento come quello odierno, in cui il coronavirus impone il rispetto del distanziamento sociale.

IL POST DEGLI ATTIVISTI

Qualche giorno fa – scrivono gli attivisti -,abbiamo lanciato una petizione che ha raccolto oltre 3500 firme e un post di denuncia sul caso Italo-belga che è stato condiviso da 1500 persone“.

E’ il momento di dire basta alla privatizzazione selvaggia del demanio marittimo e impegnare istituzioni e cittadinanza nel rispetto dei principi costituzionali“.

Troppo poco, secondo gli attivisti, il canone di 42.000€ fissato per la spiaggia di Mondello fra la Regione Siciliana e la Italo Belga.

Secondo i manifestanti, infatti, bisogna “assicurarne la funzione sociale e di renderla accessibile a tutti” o almeno, in subordine, metterne a bando la concessione a fronte della percezione di un congruo canone“.

GUARDA LE FOTO IN BASSO

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Docenti indecenti

Noi docenti siamo dei ladri: abbiamo tre mesi di vacanza in estate, rubiamo lo stipendio anche durante le vacanze di Natale e di Pasqua, per
Blog
di Renzo Botindari

“Sulle Rive del Don”

Per noi bambini, lui aveva il potere “di vita e di morte” sul marciapiede davanti la portineria, all'epoca tutti i portieri erano dei "Don", oggi sostituiti da un videocitofono.
Blog
di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.
Ieri 16:47