Palermo, il sindaco Orlando chiude le scuole. A rischio i mercatini | VIDEO :ilSicilia.it
Palermo

parla il sindaco di Palermo

Palermo, il sindaco Orlando chiude le scuole. A rischio i mercatini | VIDEO

di
12 Novembre 2020

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando torna a chiedere alla regione la fornitura delle informazioni sui contagi da coronavirus in un video, in particolare per quel che riguarda le scuole. In virtù dell’assenza di informazioni, il primo cittadino ha deciso di chiudere le scuole dell’obbligo in città, a partire da lunedì prossimo.

LE PAROLE DI LEOLUCA ORLANDO

Preso atto del mancato invio di notizie circa lo stato delle strutture ospedaliere in città e della tenuta del sistema sanitario complessivamente a livello regionale, con possibile ricaduta gravissima sulle condizioni di sicurezza dei cittadini, e preso atto del considerevole aumento dei contagi in tutta la Regione oltre che nella città e nell’area metropolitana di Palermo, ho deciso a malincuore di disporre a partire da lunedì prossimo la chiusura di tutte le scuole dell’obbligo della città“.

Lo annuncio già oggi perché le famiglie, i dirigenti scolastici e gli insegnanti possano prepararsi per tempo e non trovarsi di fronte ad un provvedimento dell’ultimo minuto.
È una decisione presa con sofferenza perché sono conscio che la didattica a distanza per quanto possa essere svolta con professionalità e passione, non può garantire quel rapporto umano fra docenti e studenti e quel rapporto di socialità fra i giovani che sono parte integrante del processo di apprendimento.Ma proprio perché siamo di fronte ad una emergenza sanitaria, devo assumermi la responsabilità di questo provvedimento, che mira a ridurre gli spostamenti in città e a limitare quindi il rischio che i contagi continuino a salire, portando ulteriore appesantimento per il sistema sanitario e sui medici già allo stremo“.

Proprio per questo ho deciso di non chiudere le scuole dell’infanzia comunali, che sono basate sul sistema della territorialità e perché l’incidenza dei contagi in queste strutture è del 0,15% degli alunni, meno di metà che nelle primarie e circa un quinto delle medie“.

Tengo a sottolineare che questo è un provvedimento temporaneo perché ancor di più da lunedì si farà un monitoraggio puntuale e preciso dell’andamento dei contagi e, auspicabilmente, della situazione delle strutture ospedaliere, i cui dati saranno valutati perché la chiusura possa essere limitata al minimo indispensabile“.

Mi spiace, lo sottolineo ancora una volta, aver dovuto prendere questa decisione, ma non penso sia più possibile rinviare assunzioni di responsabilità che gravano sui nostri figli e nipoti“.

LA “MINACCIA” AI MERCATI

Leoluca Orlando, insieme all’assessore Leopoldo Piampiano e al Capo area Luigi Galatioto, con una lettera inviata ai concessionari degli stalli nei mercati rionali della città, ha richiamato inoltre l’attenzione sul rispetto di tutte le norme vigenti a tutela della salute pubblica nei mercati, con riferimento alla prevenzione del Covid-19, in particolare sull’uso necessario delle mascherine, del distanziamento interpersonale di almeno un metro, dell’approntamento di liquidi igienizzanti per gli utenti e della necessita’ che si evitino gli assembramenti.

Inoltrando, quale promemoria, il testo del recente DPCM nella parte che riguarda proprio i loro obblighi quali titolari di concessione mercatale, Orlando ha sottolineato che “nel caso di inosservanza di quanto prescritto dai decreti o dalla presente nota – cosi’ recita la lettera – potrà essere disposta la sospensione dell’attività nei mercati“.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

Dalle 700 bare ai Rotoli alla vita eterna!

Il progetto del cimitero da realizzare a Ciaculli risale al 2007, ben 13 anni or sono. Nel 2012 viene inserito nel piano triennale delle opere pubbliche del comune di Palermo, ma senza un euro di finanziamento
Politica
di Elio Sanfilippo

La politica, la storia e l’entusiasmo di zio Emanuele

Ci sarà tempo per ricordare la figura di Emanuele Macaluso, il suo impegno politico per liberare dal bisogno e dalla sofferenza la gente più povera e indifesa, migliorare le condizioni di vita dei lavoratori, tutelando diritti e dignità

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin