Palermo, il Teatro Massimo diventa "social": siglato accordo con YouTube e Google Arts :ilSicilia.it
Palermo

La partnership

Palermo, il Teatro Massimo diventa “social”: siglato accordo con YouTube e Google Arts

di
3 Agosto 2020

L’arte, la cultura e i suoi molteplici linguaggi diventano sempre più innovativi e accessibili a Palermo. Il Teatro Massimo, per renderlo possibile, ha siglato un accordo con YouTube e Google Arts & Culture.

La partnership premia un lavoro lungo e complesso che ha visto convivere la tradizione dell’opera con la scommessa dello streaming. Da ora, si darà allo spettatore la possibilità di scegliere la telecamera da cui guardare l’opera da casa.

Il sodalizio con Google Arts & Culture è un sodalizio di vecchia data celebrato col “Gran Tour d’Italia” del 2017 che ha unito Opera e Innovazione. Quell’anno il Teatro ospitò fisicamente le tecnologie che mostravano le nuove frontiere della realtà aumentata. 

La partnership

Le due aziende finanzieranno le tecnologie in cambio della produzione e della realizzazione per i canali YouTube e Google Arts & Culture di video di spettacoli, video dietro le quinte e contributi di didattica.

Le produzioni video del Teatro Massimo riporteranno nei credits la dicitura “Supported by YouTube – Google Arts & Culture“.

Francesco Giambrone

Francesco GiambroneL’accordo – ha dichiarato il sovrintendente – rafforza complessivamente il processo che negli ultimi anni ha visto il Teatro Massimo impegnato in un’opera di innovazione applicata ai contenuti artistici e alla comunicazione. Tale investimento ha consentito di ampliare enormemente la fruizione delle opere in cartellone, trasmesse anche in streaming sulla webTv la sera del debutto, ma anche di mantenere vivo il rapporto con il pubblico, come avvenuto nei lunghi mesi di lockdown che hanno visto più di centomila persone collegate al sito del Teatro“.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Sulle Rive del Don”

Per noi bambini, lui aveva il potere “di vita e di morte” sul marciapiede davanti la portineria, all'epoca tutti i portieri erano dei "Don", oggi sostituiti da un videocitofono.
Blog
di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.