Palermo: il Velodromo è ancora un cantiere, lavori in alto mare | FOTO :ilSicilia.it
Palermo

IL SOPRALLUOGO DI FABRIZIO FERRANDELLI E CESARE MATTALIANO

Palermo: il Velodromo è ancora un cantiere, lavori in alto mare | FOTO

di
27 Ottobre 2020
Cesare Mattaliano e Fabrizio Ferrandelli in visita al Velodromo

GUARDA LE FOTO IN ALTO

Il Velodromo di Palermo continua a vivere uno stato di abbandono. A denunciare il fatto è il consigliere comunale Fabrizio Ferrandelli.

Ieri, il rappresentante di Più Europa, si è recato nell’impianto cittadino nell’ambito di un’ispezione ufficiale della commissione Garanzia e Trasparenza (di cui Ferrandelli è componente), insieme al presidente  Cesare Mattaliano.

LE PAROLE DI FABRIZIO FERRANDELLI E CESARE MATTALIANO

Ieri abbiamo effettuato un sopralluogo, per verificare lo stato dei luoghi. Abbiamo riscontrato che il materiale è stato acquistato. Una parte è stato utilizzato per completare i lavori sulla tribuna. Mentre una seconda parte è stato usato per acquistare il terreno sintetico, il sistema drenante, ecc“.

Il problema è che, dopo un colloquio con il dirigente, si è scoperto che, per completare i lavori, serve un nuovo progetto per problemi legati alla destinazione d’uso dell’impianto – sottolineano i due -. Come sono partiti quindi i lavori senza un progetto comprovato da parte della società. Inoltre, il materiale utilizzato per completare il campo non sarebbe a norma, secondo i parametri forniti dalla FIGC“.

Vorremmo inoltre capire quale sia il ruolo del COIME all’interno della struttura. Se è chiaro che l’azienda sia coinvolta per i lavori di manutenzione, vorremmo capire l’attinenza del posizionare gli uffici amministrativi all’interno degli spogliatoi dello stadio“.

Inoltre – sottolineano Ferrandelli e Mattaliano -, ci sarebbe da chiedersi come mai lo scorso anno, all’interno del Velodromo, siano stati realizzati due concerti (Unlocked Music Festival e Playlist Summer Tour) con il cantiere ancora aperto. Una vicenda che complica le responsabilità dell’Amministrazione“.

Venerdì porteremo la questione alla presenza del sindaco di Palermo Leoluca Orlando e dell’assessore allo Sport Paolo Petralia Camassa. Dopo la prima denuncia, vogliamo che i lavori vengano portato a termine“.

IL POST

Come promesso sto continuando ad occuparmi dell’abbandono del Velodromo di Palermo. Oggi, dopo la mia prima ispezione, sono ritornato con tutta la commissione garanzia e trasparenza del comune che nelle settimane scorse ha fatto due sedute di approfondimento sul tema“.

Passo dopo passo sto contribuendo ad accertare responsabilità e stimolare atti amministrativi che portino nel più breve tempo possibile al completamento dei lavori per la restituzione di questo importante bene comune alla città e alla Sicilia“.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv Medical Drama: Emozioni in corsia

Di serie tv Medical Drama ( serie tv ambientate in ospedale) ne sono state realizzate moltissime; soprattutto in questi ultimi anni, alcune  hanno riscosso un tale successo che i protagonisti sono diventati i medici o gli infermieri che tutti noi vorremmo incontrare

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin