Palermo: Impiegato comunale sorpreso a dormire in servizio :ilSicilia.it

Nel parcheggio della Piscina Olimpica

Palermo: Impiegato comunale sorpreso a dormire in servizio

di
12 Gennaio 2020

Sorpreso a dormire in auto durante il turno, un custode della piscina comunale in servizio.

A rendere noto l’episodio è proprio l’Amministrazione cittadina, annunciando l’avvio di un procedimento disciplinare e il trasferimento in un’altra struttura comunale nella zona di Falsomiele.

A segnalare la presenza di una persona addormentata in auto all’interno del parcheggio della piscina erano stati alcuni cittadini che, informata la segreteria del sindaco, hanno fatto scattare dei controlli.

Nessun comportamento incivile, oltre che illegale, può e sarà tollerato – ha così commentato il fatto il sindaco Leoluca Orlando, convinto che – gli organismi disciplinari adotteranno le sanzioni adeguate. Un sentito ringraziamento a quanti, senza clamori ma con il giusto senso civico e civile, hanno segnalato il fatto, permettendo di individuare un lavoratore il cui comportamento offende la dignità di tantissimi suoi colleghi“.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

‘La caduta, eventi e protagonisti in Sicilia: 1972-1994’: l’analisi di Calogero Pumilia

Calogero Pumilia, per oltre vent’anni deputato democristiano, nel suo “La Caduta. Eventi e protagonisti in Sicilia 1972-1994“, in libreria in questi giorni, ci offre un contributo in questo senso regalandoci una lettura dal di dentro che consente di farci scoprire come molte leggende metropolitane, spacciate per verità storica, debbano essere riviste.
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Giotto e i Messicani

Non chiedetevi “cosa potete fare per il vostro paese” ma solamente “A cu appartieni?”. Lo scoglio insulare dove si infrange quello che potrebbe essere il nostro "sogno americano".
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin