Palermo in Serie C, i tifosi invitano alla moderazione: "Non c'è niente da festeggiare" :ilSicilia.it
Palermo

LO STRISCIONE DELLA CURVA NORD INFERIORE

Palermo in Serie C, i tifosi invitano alla moderazione: “Non c’è niente da festeggiare”

23 Maggio 2020

Non c’è niente da festeggiare, ci sono i morti da rispettare“.

Questo è il contenuto di uno striscione esposto allo stadio Renzo Barbera dai tifosi della Curva Nord Inferiore di Palermo. Il drappo è stato appeso nel primo pomeriggio nella vetrata antistante il piazzale dell’impianto sportivo del capoluogo siciliano.

UN INVITO A MANTENERE UN BASSO PROFILO

Un invito dei supporters rosanero a mantenere un basso profilo, nel rispetto di chi ha perso la vita durante l’emergenza coronavirus. Nelle scorse settimane, sono stati tanti gli attestati di stima, da parte dei sostenitori siciliani, nei confronti di medici ed infermieri impegnati in prima linea contro il covid-19.

Un tema a cui la piazza palermitana si è interessata molto, tanto da invocare più volte la chiusura anticipata dei campionati. Nessun corteo, nessuna marcia trionfale, solo silenzio e rispetto nei confronti delle vittime dell’emergenza sanitaria più orribile degli ultimi anni.

Intanto, nella giornata di martedì dovrebbe svolgersi il CdA della società di viale del Fante, che dovrebbe ratificare il cessato rapporto con il tecnico Rosario Pergolizzi.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Il cielo di Paz
di Mari Albanese

Lettera di un’adolescente dalla sua quarantena

Oggi la mia rubrica ospita una lettera molto intensa scritta da un’adolescente che ci narra i suoi giorni di quarantena. Osservare la vita attraverso i social e distanti dagli affetti più importanti per i giovanissimi è stato molto faticoso. Possono i libri aiutare a lenire la solitudine?
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.