24 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 16.14
Palermo

Delusione rosanero

Palermo in Serie C, Virzì (UGL): “L’ingiustizia è palese”

14 Maggio 2019

Sulla vicenda della retrocessione del Palermo in Serie C e sulla decisione del Tribunale nazionale federale in merito al deferimento della società rosanero nell’ambito del procedimento per le presunte irregolarità gestionali tra il 2014 e il 2017 è intervenuta l’Ugl del capoluogo regionale.

“Analizzando la situazione del Palermo calcio – spiega Filippo Virzì, Portavoce dell’Ugl di Palermola giustizia ordinaria lo assolve per insussistenza dei fatti addebitati, quella sportiva lo condanna per gli stessi fatti e lo manda direttamente in Serie C. Il tribunale fallimentare di Palermo ha di recente assolto il Palermo con sentenza definitiva dalle accuse di falso in bilancio e di fallimento.

Il Tribunale Federale Nazionale, sulla base della stessa accusa e della stessa documentazione di falso in bilancio per i tre anni dal 2014 al 2017, ha invece condannato la società rosanero portandola all’ultimo posto della classifica di quest’anno. Ciò nonostante la Covisoc, organo federale che controlla la regolarità dei bilanci delle società di calcio, ha sempre dato il via libera all’iscrizione della squadra al campionato. 

Per di più, passando sopra ogni regola del diritto, la Lega Calcio di serie B ha reso subito esecutiva la sentenza del TFN decretando così la retrocessione del Palermo in serie C, senza tener conto del secondo grado di giudizio che terminerà entro i prossimi dieci giorni. L’ingiustizia è palese, – conclude Virzì – così come il disconoscimento delle regole di diritto che valgono in ambito sportivo quanto in quello civile”.

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Le regole sono fatte per essere eseguite ma anche trasgredite

I piccoli devono, prima di tutto, acquisire la fiducia e la capacità di affidarsi, senza condizioni, ai genitori, anche se rimane un loro sacro e santo diritto essere resi consapevoli dei perché sì e no. I bambini non si trattano da idioti o con eccessive espressioni onomatopeiche, a meno che non si scherzi e giochi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.