Palermo: la bandiera della comunità trans esposta a Palazzo delle Aquile :ilSicilia.it
Palermo

SI CELEBRA OGGI IL "Transgender Day of Remembrance"

Palermo: la bandiera della comunità trans esposta a Palazzo delle Aquile

20 Novembre 2019

Il pride a Palermo entra nelle vene del comune e lo fa attraverso una bandiera trans esposta proprio nella sede di Piazza Pretoria.

Il vessillo sventola dalla finestra centrale del “Palazzo” dell’istituzione del capoluogo siciliano, in occasione della giornata in ricordo del “Transgender Day of Remembrance“, ricorrenza per celebrare le vittime dell’odio e del pregiudizio all’interno della comunità LGBT.

L’evento, che si celebra il 20 novembre, venne introdotto da Gwendolyn Ann Smith in ricordo di Rita Hester, il cui assassinio nel 1998 diede avvio al progetto web “Remembering Our Dead” e nel 1999 a una veglia a lume di candela a San Francisco.

Da allora l’evento è cresciuto fino a comprendere commemorazioni in centinaia di città in tutto il mondo.

Palermo si è mostrata, in questi anni, molto sensibile alle tematiche che interessano la comunità Lgbt e il mondo inerente alle problematiche che interessano le categorie “sensibili”.

Scrive la pagina Facebook del Pride di Palermo: “Siamo in via Generale Magliocco a partire dalle 16 insieme al gruppo Trans di Arcigay Palermo con un gazebo e tante iniziative per combattere la transofbia e la discriminazione“.

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Loro non Cambiano”

Quello che ancora oggi mi sconvolge guardando la pubblica amministrazione (la cosa pubblica in genere) è l’incapacità di fare pulizia e giustizia, eppure la cosa pubblica siamo noi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.