Palermo: la Lega commemora i martiri delle foibe e gli esuli al monumento dedicato :ilSicilia.it
Palermo

una solennità civile nazionale italiana

Palermo: la Lega commemora i martiri delle foibe e gli esuli al monumento dedicato

di
8 Febbraio 2020

Nella commemorazione del Giorno del Ricordo, istituita con la legge 30 marzo 2004 n. 92, lunedì 10 febbraio alle ore 17, la Lega ricorderà i martiri delle foibe con una deposizione di fiori e momento di preghiera, a Villa martiri delle foibe, giardino in via Ludovico Bianchini quartiere San Filippo Neri (zen), spazio richiesto e monumento innalzato dall’associazione ANVGD Palermo nel 2010.

L’iniziativa è organizzata dal gruppo consiliare della Lega di Palermo, dalla segreteria provinciale e dal gruppo di Lega giovani.

All’evento parteciperanno Igor Gelarda, capogruppo della sezione di Palermo e Antonio Triolo commissario provinciale che dichiarano i quali comunicano che:”è doveroso da parte di tutti i cittadini italiani, da Torino a Bolzano, da Palermo a Vibo Valentia ricordare questi italiani vittime della follia e della crudeltà di Tito e dei suoi comunisti . Ricorderemo non solo i migliaia di innocenti, tra cui donne bambini e anziani, che furono massacrati brutalmente dal 1943 in poi, ma anche i quasi trecento mila profughi Giuliani, Dalmati e Istriani costretti a lasciare le proprie case per sempre.

Non possono e non devono esistere morti di serie b,  concludono Gelarda e Triolo – come è accaduto fino a qualche anno fa proprio con i martiri delle Foibe, vittime di un vero è proprio genocidio teso a sterminare il popolo italiano in quelle zone. Oppure, in altri contesti, non si può non tenere vivo il ricordo di vittime di altri genocidi come quello dei nativos d’America o gli degli Armeni. La lega non dimentica e ci tiene a deporre un mazzo di fiori e recitare una preghiera per ricordare chi pagò con la vita il solo fatto di essere nato italiano“.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.