Palermo, la Rap approva il piano industriale e il fabbisogno del personale :ilSicilia.it
Palermo

l'annuncio

Palermo, la Rap approva il piano industriale e il fabbisogno del personale

di
2 Settembre 2021

La cabina di regia presso il comune, convocata per oggi, connessa al piano assunzioni Rap, prima tranche del piano del fabbisogno del personale, già autorizzato dal Comune di Palermo, è stata rinviata a martedì 7 settembre c.m. per impegni istituzionali inderogabili del Segretario Generale.

A darne comunicazione l’Amministratore Unico della RAP Girolamo Caruso che allo stesso tempo annuncia che l’Azienda sta continuando con il percorso già intrapreso riguardante l’organizzazione interna della società e che in data odierna ha approvato con propria determina il Piano Industriale 2022 – 2024 con annesso il piano del fabbisogno del personale triennio 2021/2023.

Successivamente alla condivisione con le Organizzazioni Sindacali, – spiega Caruso – dopo due giorni di intenso confronto, gli atti sono stati, in data odierna, trasmessi al Socio Unico e ai competenti uffici comunali affinché, dopo le prescritte autorizzazioni si possa immediatamente dare corso alle azioni ivi previste e necessarie per un concreto rilancio della RAP in termini di forza lavoro ed investimenti”.

Il nuovo Piano Piano del Fabbisogno del personale prevede 200 operai e 4 dirigenti che si aggiungono alla forza lavoro già autorizzata dalla giunta comunale che prevedeva 106 operai, 46 Autisti e 2 dirigenti.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.