24 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 07.41
Palermo

Dal 20 aprile al 25 maggio

Palermo, l’arte va in mostra nella sede dell’Ordine degli Ingegneri

19 Aprile 2018

Una mostra di pittura, fotografia e letteratura ma tanto spazio anche per disegni e progetti. Questa l’iniziativa dell’Ordine degli Ingegneri che domani apre le porte della sede di via Crispi 120 dando la possibilità di ammirare le opere in esposizione.

ordine ingegneriIl vernissage dell’iniziativa dal titolo “La parola ed il segno”, che si prolungherà fino al 25 maggio, si terrà a partire dalle 17. Si può considerare un omaggio che gli ingegneri hanno voluto tributare a “Palermo capitale della cultura 2018”.

Accostare l’estro artistico alla razionalità dei numeri potrebbe sembrare un ossimoro ma la professione ingegneristica si confronta con diversi stimoli che provengono da diverse forme di cultura.

L’obiettivo è quello di avvicinare gli iscritti per dare loro la sensazione che l’Ordine non è un organismo fine a se stesso. “Vogliamo farci conoscere soprattutto dai giovani e aprire nuovi canali di comunicazione”, spiega il presidente dell’Ordine degli Ingegneri, Vincenzo Di Dio.

Nell’aprire le porte della nostra sede anche all’esterno risiede la metafora di una professione per sua natura incline a cooptare suggerimenti e spunti provenienti anche da sensibilità artistiche”.

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Le regole sono fatte per essere eseguite ma anche trasgredite

I piccoli devono, prima di tutto, acquisire la fiducia e la capacità di affidarsi, senza condizioni, ai genitori, anche se rimane un loro sacro e santo diritto essere resi consapevoli dei perché sì e no. I bambini non si trattano da idioti o con eccessive espressioni onomatopeiche, a meno che non si scherzi e giochi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.