Palermo: le atmosfere oniriche di Nicola Pucci in scena a Villa Zito | FOTO :ilSicilia.it
Palermo

Riparte all'interno del festival RestART 

Palermo: le atmosfere oniriche di Nicola Pucci in scena a Villa Zito | FOTO

di
1 Luglio 2020

Guarda la fotogallery in alto

Riparte la personale di Nicola Pucci a Palermo. Gli amanti dell’arte potranno nuovamente immergersi o scoprire le atmosfere oniriche popolate da figure che si muovono in contesti impossibili.

La mostra più visitata del primo trimestre dell’anno nel capoluogo siciliano riprende dopo la cristallizzazione del lockdown grazie al festival RestART organizzato dagli Amici dei Musei e da Digitrend.  A Villa Zito, sede della Fondazione Sicilia, sarà quindi possibile visitarla ogni venerdì e sabato dal 3 luglio al 29 agosto, dalle 19 a mezzanotte.

La Personale

L’ antologiaNicola Pucci. Opere 1999 – 2019″, curata da Paola Nicita, raccoglie gli ultimi vent’anni di pittura dell’artista palermitano.

Ogni singola opera è sfacciatamente surreale ed estremamente realistica, carica di energie catartiche. Tutto questo è condensato anche in una piccola quadreria.  Presente anche un suo coté del tutto inedito esposto insieme alla sua prima scultura.

Leggi anche

RestART: al via il festival notturno alla scoperta delle bellezze di Palermo | FOTO

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Immagina…

Immagina la “normalità” quale unico “manifesto per il futuro”. Il fallimento di una certa politica sta nel fatto di volerti vendere per straordinario tutto ciò che universalmente sarebbe stato normale.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Buona Pasqua

L’Augurio che sicuramente in cuor loro i siciliani si fanno, in occasione di queste festività, è che questa sia l’ultima Pasqua da reclusi e che la prossima si potrà finalmente passeggiare liberamente, ritrovando il gusto dello stare insieme, di rafforzare sentimenti di amicizia, di socialità e di solidarietà
La GiombOpinione
di Il Giomba

Andrà tutto bene(?)

È un anno intero, e anche qualcosa di più, che mi sento ripetere questa frase. Ma come faccio a pensare che andrà tutto bene?
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin