Palermo, "Le Violon Noir "di Rimonda: parte al Politeama un ciclo di concerti :ilSicilia.it
Palermo

la stagione 2018 degli Amici della Musica

Palermo, “Le Violon Noir “di Rimonda: parte al Politeama un ciclo di concerti

di
23 Gennaio 2018

 

E’ partita ieri pomeriggio al Politeama Garibaldi la stagione 2018 degli Amici della Musica di Palermo sotto la direzione artistica di Donatella Sollima.

Ad inaugurare il ciclo di concerti la Camerata Ducale con Guido Rimonda, direttore e violino solista. Un pubblico entusiasta ha assistito al concerto, particolare e unico per la scelta del repertorio e per l’atmosfera che il gruppo da camera è riuscito a creare (si replica stasera, martedì 23 gennaio alle 21).

L’orchestra, fondata nel 1992 dallo stesso Rimonda, ha proposto un progetto dal titolo“Le Violon Noir” e nasce come omaggio allo strumento che Rimonda suona, lo Stradivari appartenuto a Jean-Marie Leclair, violinista francese del diciottesimo secolo che negli ultimi anni della sua vita divenne misantropo rinchiudendosi in casa solo con il suo violino. Morì assassinato con una pugnalata e il suo cadavere fu ritrovato due mesi dopo abbracciato allo strumento che riporta l’impronta della sua mano. Un alone di mistero avvolge la storia del violinista e del suo violino “noir”, soprannominato così nel 1800.

Da questa storia nasce appunto il progetto, con musiche esoteriche, storie di diavoli streghe e leggende raccontate al concerto tra un brano e l’altro. Un viaggio attraverso varie epoche con musiche dal carattere misterioso: Gluck, Locatelli, Wieniawski, Ravel, Williams. Tra le tappe più salienti l’incontro tra Tartini e il diavolo nel 1713 e i misteri della morte di Paganini attraverso la sua composizione più celebre, Le Streghe.

E’ stata inoltre eseguita per la prima volta una composizione del musicista siciliano Luciano Maria Serra“Quando il maestro Rimonda mi chiese di scrivere un pezzo noir per il suo violino Leclair – spiega Serra – pensai alla vicenda cinquecentesca della baronessa di Carini. Un fatto di sangue che scosse l’animo dei siciliani, sfociando nella letteratura popolare. La povera baronessa uccisa dal padre per motivi d’onore. La musica di “Carini” muove da queste suggestioni e impersona, nel violino, una voce narrante lirica e virtuosa, con un’orchestra a tratti espressionista. Trasfigurazione di una pagina di cronaca nera della Sicilia che fu.”

E’ aperta la campagna abbonamenti. Il prezzo dei biglietti va dai 15 ai 35 euro con riduzioni per spettatori under 35 e over 65; titolari di CartaPiù o Multipiù Feltrinelli, Moduscard; Amici del Teatro Massimo; Abbonati Nomos Jazz.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Blog

di Renzo Botindari

Dopo Tanta Primavera è Giusto che Giunga l’Estate

Gli uomini invecchiano. I tempi cambiano e risulta naturale, necessario, saggio il cercare di andare avanti. Occorre metabolizzare i buoni e soprattutto i cattivi momenti, ma per evitare muri, divisioni ideologiche o di principio, non bisogna avere paura dell'alternanza e della necessità di dare una chance a chi vuole guadagnarsela sul campo. Nessuno è custode della verità assoluta.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.