Palermo, novità dehors: emendamenti che rendono 'fuori legge' numerose strutture esistenti :ilSicilia.it
Palermo

no a pannelli e coperture

Palermo, novità dehors: emendamenti che rendono ‘fuori legge’ numerose strutture esistenti

29 Gennaio 2020

Novità dehors in vista. Inizia a vedere luce a Palermo il nuovo regolamento che disciplina l’insieme di pedane di legno e strutture dei locali nel suolo pubblico. Ieri il consiglio comunale ha votato una serie di emendamenti che fanno abbastanza discutere.

Alcune novità fanno strizzare gli occhi sia all’opposizione che ai gestori dei locali, i quali hanno da tempo fatto la richiesta del suolo pubblico per adibire sedie e tavolini all’esterno del proprio esercizio commerciale. Stando agli emendamenti votati di fatto verrebbero rese fuori legge numerose strutture già presenti nel centro storico e non solo.

L’articolo 1 del regolamento definisce cosa sono effettivamente i dehors: “gli elementi di arredo come tavoli, sedie, poltroncine, fioriere mobili, ombrelloni semplici o a braccia, tende solari, pedane ed elementi di riscaldamento e condizionamento portatili”. Quindi diventa ‘fuori legge’ ogni delimitazione laterale.

I dehors hanno una massima superficie consentita di 36 metri quadri. 50 metri sulle isole pedonali. Anche se i dehors dovranno rispettare la quadratura del locale commerciale che sfrutta strutture esterne. Così, un locale di 50 metri quadrati, ad esempio, avrà diritto a occuparne 25 di suolo pubblico. A quelli più piccoli, inferiori ai 20 metri quadrati, sarà comunque garantita un’occupazione massima di 12 metri quadrati. Lo stesso vale per i chioschi e i gelatai.

Tag:

La pittrice della Via Crucis | LE FOTO

Con questo bell'articolo sulla pittrice Maria Pia De Angelis si inaugura oggi "L'Occhiotriquetro - note e postille", la nuova rubrica di Piero Longo, poeta, critico teatrale, critico e storico dell'arte, nonché presidente de "Gli Amici del Teatro Biondo" e presidente onorario di "Italia Nostra Palermo"
Il cielo di Paz
di Mari Albanese

Ad Alimena la Misericordia cuce le mascherine per tutti

La Misericordia di Alimena, che da anni opera nel sociale ed è fautrice di tante belle iniziative, ha iniziato a produrre le mascherine. Saranno distribuite gratuitamente a chi ne farà richiesta e sono già state stilate diverse liste per andare incontro soprattutto alle esigenze di tanti anziani.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Covid 19: cosa è bene sapere

Tutti e tre questi virus hanno come serbatoio animale i pipistrelli. Il passaggio delle infezioni virali da animale a uomo sono molto rare ma nel caso dei coronavirus sopra riportati il virus è riuscito a passare nell’essere umano e si è diffuso da persona a persona