Palermo, nuove restrizioni in vista dal week end. Il Prefetto: "Necessario maggiore distanziamento" :ilSicilia.it

Le parole di Forlani

Palermo, nuove restrizioni in vista dal week end. Il Prefetto: “Necessario maggiore distanziamento”

di
20 Ottobre 2020

“Nei prossimi giorni dopo ulteriori valutazioni sia in alcune zone di Palermo che nelle palestre e nelle piscine sara’ emesso un provvedimento del sindaco, ma condiviso con la prefettura e le autorita’ sanitarie che andra’ verso un rafforzamento dei controlli per assicurare un maggiore distanziamento sociale. Il provvedimento potrebbe arrivare venerdi’. Il virus cammina sulle gambe delle persone e occorre ed e’ necessario aumentare il distanziamento tra la popolazione. La curva si sta alzando c’e’ preoccupazione, ma c’e’ la possibilita’ e bisogna fare di tutto per abbassarla”. Lo ha detto il prefetto di Palermo Giuseppe Forlani a conclusione del comitato dell’ordine e sicurezza che si e’ svolto oggi in videoconferenza a cui hanno preso parte il Comune, l’Asp e le forze dell’ordine, la Regione.

“Bisogna iniziare uno screening di massa della popolazione e domani ci sara’ un incontro tra i sindaci e l’assessore per stabilire le modalita’. Si deve potenziare la ricerca dei positivi prima che arrivino in ospedale cosi’ da limitare l’afflusso nei pronto soccorso e nelle terapie intensive – ha aggiunto il prefetto – Bisogna iniziare anche una campagna di comunicazione e di informazione efficace nelle scuole per sensibilizzare il piu’ possibile su cosa vuol dire un contatto e la diffusione del contagio. Abbiamo gia’ messo in movimento la risposta ospedaliera e anche quella territoriale. C’e’ massima attenzione in queste ore per la curva del virus. Il provvedimento sara’ proporzionale e sara’ adeguato alla situazione nel rispetto dell’ultimo dpcm del governo e dei provvedimento adottati dal sindaco di Palermo Leoluca Orlando”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

‘La caduta, eventi e protagonisti in Sicilia: 1972-1994’: l’analisi di Calogero Pumilia

Calogero Pumilia, per oltre vent’anni deputato democristiano, nel suo “La Caduta. Eventi e protagonisti in Sicilia 1972-1994“, in libreria in questi giorni, ci offre un contributo in questo senso regalandoci una lettura dal di dentro che consente di farci scoprire come molte leggende metropolitane, spacciate per verità storica, debbano essere riviste.
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Giotto e i Messicani

Non chiedetevi “cosa potete fare per il vostro paese” ma solamente “A cu appartieni?”. Lo scoglio insulare dove si infrange quello che potrebbe essere il nostro "sogno americano".
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin