Palermo, Orlando modifica le deleghe agli assessori: tolte a Riolo le Partecipate :ilSicilia.it
Palermo

Passano al vicesindaco Sergio Marino

Palermo, Orlando modifica le deleghe agli assessori: tolte a Riolo le Partecipate

di
16 Gennaio 2018

La giunta comunale alla ricerca di un assetto migliore, il sindaco Leoluca Orlando cambiate le deleghe a due assessori: Giuseppe Mattina, già assessore alla Cittadinanza solidale, riceve la delega alla Partecipazione (di cui era titolare lo stesso Orlando). La delega alle società partecipate passa da Iolanda Riolo, che è anche assessore alla Mobilità e all’Innovazione, a Sergio Marino, già assessore all’Ambiente, igiene e sanità, diritti degli animali e rapporti funzionali con RAP, Reset e Palermo Ambiente.

La stessa Iolanda Riolo motiva il cambio: “Mi sono resa conto della difficoltà di mantenere il carico delle deleghe alla mobilità, alle partecipate e all’innovazione e ho chiesto ad Orlando il cambiamento che comportava la creazione di un assessorato alle Partecipate.  Assessorato – aggiunge – che avrà sede a palazzo Palagonia”.

Non la pensano allo stesso modo però i consiglieri del M5S: “Dopo appena sei mesi Orlando interviene modificando le deleghe agli assessori. Sembrerebbe che neanche il sindaco abbia apprezzato l’operato dell’assessore Riolo” dicono. L’assessore Riolo potrà da oggi concentrarsi e occuparsi, e ci auguriamo voglia farlo con migliore “partecipazione” – ironizzano – di Mobilità e Innovazioni”. 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Sulle Rive del Don”

Per noi bambini, lui aveva il potere “di vita e di morte” sul marciapiede davanti la portineria, all'epoca tutti i portieri erano dei "Don", oggi sostituiti da un videocitofono.
Blog
di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.