Palermo, Orlando può aumentare la Giunta: verso un nuovo rimpasto? :ilSicilia.it
Palermo

Si passerebbe così dagli attuali 8 a 11

Palermo, Orlando può aumentare la Giunta: verso un nuovo rimpasto?

di
27 Giugno 2019

Da oggi, 27 giugno, il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, in linea teorica, potrebbe aumentare il numero degli assessori in Giunta. Lo prevede una norma regionale dello scorso 12 aprile, entrata in vigore quindici giorni dopo (27 aprile 2019).

Tale norma nello specifico prevedeva che “entro il termine dei 60 giorni i Comuni (i tre capoluoghi Palermo, Messina e Catania, ndr) dovranno adeguare il proprio Statuto sul numero degli assessori”.

Dal momento che il Consiglio Comunale di Palermo non ha adeguato lo Statuto, allo scadere del termine dei sessanta giorni (quindi da oggi) il sindaco Orlando potrebbe provvedere all’allargamento della Giunta, nominando fino ad altri 3 assessori. Si passerebbe così dagli attuali 8 a 11.

Si tratta comunque ancora di una possibilità teorica, facoltativa, poiché in assenza del Bilancio approvato, il Comune può procedere in gestione provvisoria: quindi può affrontare soltanto le spese obbligatorie (fatture da saldare, personale da retribuire, ecc.). Ma dal momento che non mancano le risorse e che il Bilancio prima o poi sarà approvato, la possibilità di nominare altri tre assessori potrebbe essere effettuata sulla carta.

Giunta Orlando nuova
La nuova Giunta Orlando

Nell’ultimo rimpasto, avvenuto solo tre mesi fa, Orlando ha rivoluzionato la Giunta, cambiando sei assessori su otto. I fedelissimi Emilio Arcuri (Infrastrutture, al suo posto Maria Prestigiacomo), Sergio Marino (Vicesindaco, sostituito da Fabio Giambrone) e Andrea Cusumano (Cultura, entra Adham Darawsha) hanno deciso autonomamente il passo indietro. Mentre tra gli esclusi: Jolanda Riolo (Mobilità, al suo posto il rientro di Giusto Catania); Antonino Gentile (Bilancio, ora c’è Roberto D’Agostino) e Gaspare Nicotri (Personale, Impianti cimiteriali). Alle Attività produttive nominato Leopoldo Piampiano.

Confermati solo Giuseppe Mattina (Politiche sociali) e Giovanna Marano (Scuola, Lavoro, Sanità, Giovani).

A fronte di questo recente maxi riordino è probabile che Orlando lasci la situazione invariata per un po’, per giocarsi la carta di un nuovo rimpasto successivamente. I fedelissimi (Arcuri e Marino) non direbbero certamente di no a Luca.

orlando e salvini

A metà del(l’ultimo) mandato del sindaco, c’è poi da affrontare il capitolo del dopo-Orlando. Al momento c’è il “vuoto cosmico”. Chi sarà il candidato prescelto dal Professore? A chi lascerà le redini per la prossima campagna elettorale?

Le Elezioni Comunali 2022 non sono poi così lontane e se il Sinnacollando vuole bloccare un ringalluzzito centrodestra che in città ha già iniziato le grandi manovre, dovrà rompere presto gli indugi.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Outlander e i viaggi nel tempo

Anche questa volta lo spunto per scegliere l argomento del nuovo articolo me lo ha dato una serie che sto seguendo in questo periodo con interesse crescente  : "Outlander". Sei  stagioni tutte presenti su Sky,  una serie di cui avevo sentito parlare e che più volte mi era stata

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.