12 dicembre 2018 - Ultimo aggiornamento alle 08.45
caronte manchette
caronte manchette
Palermo

la polizia in cerca dell'aggressore

Palermo, ospedale Civico: un infermiere preso a pugni davanti a un bambino

16 maggio 2018

Un infermiere di 45 anni del reparto di Oncologia dell’ospedale Civico di Palermo ieri sera è stato malmenato dal parente di un paziente. L’aggressore gli ha sferrato un pugno al volto.

La “colpa” sarebbe stata quella di non avere consentito l’ingresso in corsia perché era stato superato l’orario di visita. Prima le urla poi il colpo al volto sferrato davanti allo sguardo di un bimbo tenuto per mano dal parente andato in escandescenza. L’infermiere è stato portato al pronto soccorso. Qui i medici gli hanno diagnosticato un trauma facciale. La polizia sta tentanto di risalire all’identità dell’aggressore.

Si tratta soltanto dell’ennesimo episodio che si è verificato negli ospedali in quest’ultimo periodo. Aggressioni si sono, infatti, verificate anche nelle corsie all’ospedale dei Bambini e al Civico. Purtroppo, l’ondata di violenza non è rimasta circoscritta al territorio palermitano ma ha toccato anche Messina e Trapani.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Abbiamo molto da imparare

“Nzu”! Suono quasi gutturale che usciva con una smorfia da chi quasi a significarvi che “nenti sacciu e nenti sapia” voleva chiudere al nascere qualunque tipo di conversazione e tu sapevi che anche se ti fossi perso era certamente giunto in Sicilia.
Andiamo a quel Paese
di Valerio Bordonaro Marco Scaglione

Diario di Singapore – Seconda Parte

Opportunità di business per le aziende siciliane, sia nella grande distribuzione, sia in hotel, ristoranti e catering. A Singapore i prodotti che potrebbero avere mercato sono: i preparati per gelato, i dolci da forno, i formaggi, le birre semi-artigianali, le conserve di verdura e le conserve ittiche.