Palermo, padelle e casseruole appese sulle mura storiche della città |FOTO :ilSicilia.it
Palermo

la segnalazione delle associazioni

Palermo, padelle e casseruole appese sulle mura storiche della città |FOTO

di
9 Luglio 2018

Palermo città storica e ricca di monumenti che il più delle volte sono abbandonati e spesso sono gli stessi palermitani a non rispettarli.

Una nuova segnalazione a questo proposito è arrivata, alla redazione de ilSicilia.it, dall’associazione comitati civici Palermo, che in questo caso ha denunciato un episodio che per la sua natura, con ogni probabilità, non può essere isolato: “Sul muro storico di Discesa dell’Intendenza, a piazza Marina, a pochi passi dal nucleo Centro Storico e dal nucleo tutela beni monumentali della Polizia Municipale, nonostante sia vietata l’affissione i “mercatari” della domenica appendono con l’utilizzo di chiodi una infinità di padelle, casseruole, tegami e altro ancora, come mostrano le foto che si allegano“.

A tale proposito l’associazione chiede alle autorità competenti “Se questo utilizzo delle mura storiche sia in assoluto contrasto alle disposizioni per quanto concerne la tutela dei monumenti“.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

‘La caduta, eventi e protagonisti in Sicilia: 1972-1994’: l’analisi di Calogero Pumilia

Calogero Pumilia, per oltre vent’anni deputato democristiano, nel suo “La Caduta. Eventi e protagonisti in Sicilia 1972-1994“, in libreria in questi giorni, ci offre un contributo in questo senso regalandoci una lettura dal di dentro che consente di farci scoprire come molte leggende metropolitane, spacciate per verità storica, debbano essere riviste.
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Giotto e i Messicani

Non chiedetevi “cosa potete fare per il vostro paese” ma solamente “A cu appartieni?”. Lo scoglio insulare dove si infrange quello che potrebbe essere il nostro "sogno americano".
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin