Palermo, papà lancia appello tramite manifesti: "Rendiamo vivibile la città" | CLICCA QUI PER IL TESTO INTEGRALE :ilSicilia.it
Palermo

l'iniziativa

Palermo, papà lancia appello tramite manifesti: “Rendiamo vivibile la città” | CLICCA QUI PER IL TESTO INTEGRALE

di
15 Settembre 2021

Un appello al Presidente della Repubblica “affinché parli al cuore dei suoi concittadini. Per convincerli a non rassegnarsi e a rivendicare una città migliore, ma al tempo stesso per spiegare loro che ogni gesto, anche piccolo, può contribuire a rendere più vivibili le strade, i quartieri, le scuole e i parchi frequentati dai figli”, afferma un appello firmato da un cittadino che ha deciso di scrivere una lettera e di acquistare degli spazi pubblicitari affinché il messaggio giungesse fino al “primo” degli italiani”.

Da questa mattina, in concomitanza con la riapertura delle scuole, la “missiva” è apparsa su numerose pensiline delle fermate dei bus a Palermo, da viale Strasburgo a piazza Giulio Cesare, passando per via Roma e via Libertà.

Nella lettera indirizzata a Sergio Mattarella l’autore – che si firma un papà – lancia un appello al Presidente affinché “parli al cuore dei palermitani” e “spieghi loro che esiste una via alternativa alla rassegnazione”, invitandoli a “rivendicare spazi puliti e accoglienti e ad avere cura del bene comune”. “In questo clima di desolante rassegnazione – scrive ancora il ‘papà’ -, mi preoccupa pure il fatto che i nostri figli non riescano più a impressionarsi davanti alle discariche e ai sacchetti di rifiuti che accompagnano il tragitto a piedi da casa a scuola: non provano un briciolo di fastidio o disgusto, li scansano senza degnarli di uno sguardo o do un commento, che se ormai facessero parte dell’arredo urbano. Come se fosse normale”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Se sei donna

di Mila Spicola

Una via per Franca Florio

La vita di Franca Florio, fatta di discese ardite e dure risalite è una grande storia, la fortuna, la sfortuna, la ricchezza, la povertà, la felicità, il dolore, si mischiano in quello che è un romanzo più romanzo di ogni pagina immaginata.

Blog

di Renzo Botindari

Avessimo almeno cercato un cambiamento

L’olio galleggia sull’acqua, ma poi strapazzare il contenitore, spargere in goccioline questo liquido più leggero dell’acqua, ma appena terminato lo stress le varie goccioline convergono nel centro riunificandosi e creando una unica chiazza galleggiante.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.