Palermo, Parco Libero: un sogno destinato a infrangersi? CLICCA PER IL VIDEO :ilSicilia.it
Palermo

La premiazione

Palermo, Parco Libero: un sogno destinato a infrangersi? CLICCA PER IL VIDEO

di
18 Dicembre 2021

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

All’interno del Por­to di Pa­ler­mo, nella sala Stel­la Ma­ris dell’Autorità portuale, sono stati  presentati e premiati, i pro­get­ti vin­ci­to­ri del Con­cor­so di idee lan­cia­to dal­l’as­so­cia­zio­ne Par­co Li­be­ro in part­ner­ship con IA­SLA, per ri­da­re nuo­va vita a 11 et­ta­ri sul­la Co­sta Sud in­ti­to­la­ti, nel 2013 al­l’im­pren­di­to­re Li­be­ro Gras­si, uc­ci­so il 29 ago­sto 1991 per es­ser­si op­po­sto pub­bli­ca­men­te al rac­ket del­le estor­sio­ni.

Pasqualino Monti

Tra i pro­mo­to­ri e i so­ste­ni­to­ri del con­cor­so di idee, Pasqualino Monti, il Presidente dell’Autorità di Sistema portuale del Mare di Sicilia occidentale il quale ha fatto il punto sull’importanza di questa iniziativa, più in generale sul tema della riqualificazione urbana e sulla tabella di marcia dei lavori dell’AdSP. “Quando Alice Grassi mi ha proposto di essere tra coloro che potevano premiare i vincitori di questo concorso – ha dichiarato Pasqualino Monti – mi sono detto subito disponibile anche perché, lo spirito che anima questa iniziativa è lo stesso che ha animato il nostro agire da quattro anni a questa parte. Significa riqualificare una parte della costa sud che, pur non essendo sotto la giurisdizione dell’Autorità, va nella stessa direzione che ha visto il nostro impegno nella riqualificazione di parte degli scali di nostra competenza. Ormai è tutto un cantiere: siamo felici dei risultati ottenuti e ancora di più per quelli che arriveranno a breve. Tra gennaio e febbraio inaugureremo la Stazione Marittima di Palermo, completeremo i lavori sul Molo Trapezoidale mentre, a causa di problematiche burocratiche, dobbiamo ancora iniziare l’Interfaccia mentre si lavora a tanti altri progetti e cantieri che hanno come protagonisti gli altri scali del nostro network.”

La pre­mia­zio­ne di oggi, è stata an­che l’oc­ca­sio­ne per fare il pun­to sul­lo sta­to di pro­get­ta­zio­ne del­l’in­ter­ven­to di bo­ni­fi­ca pre­vi­sto sul­l’a­rea di Acqua dei Corsari.  “Gli ap­pal­ti per la bo­ni­fi­ca – dice la pre­si­den­te di Par­co Li­be­ro Ali­ce Gras­si – stan­no ac­cu­mu­lan­do ri­tar­di su ri­tar­di e que­sto ci pre­oc­cu­pa mol­to. Per­de­re il fi­nan­zia­men­to sa­reb­be l’en­ne­si­mo de­lit­to ver­so que­sta par­te di ter­ri­to­rio e ver­so la cit­tà.”

Leonardo Agueci

E proprio su questo aspetto, è intervenuto Leonardo Agueci, componente del Consiglio direttivo dell’Associazione Parco Libero. “Per capire il valore di questa iniziativa – sottolinea Agueci – credo sia importante andare a visitare quest’area sconosciuta e bellissima che per anni è stata preda di ogni forma di illegalità. Da discarica abusiva e luogo di incontri e di traffici illeciti,  grazie all’impegno dell’Associazione, comincia a diventare un’area meravigliosa da restituire alla città. Tuttavia, è importante che vi sia un’adeguata risposta da parte delle istituzioni cittadine che, per motivi burocratici, non sempre mostrano di essere all’altezza delle necessità e dei tempi richiesti. Per esempio, vi sono dei fondi europei destinati a questa iniziativa che corrono il forte rischio di venire dispersi. Per quello che ne so io, ci sono dei progetti europei che vanno perfezionati entro un anno e mezzo o poco più. Bisogna fare in modo che questi termini vengano rispettati altrimenti, anche i progetti premiati oggi e che sono estremamente interessanti, sono destinati a vanificarsi”.

Alla fine del­le va­lu­ta­zio­ni, la mi­glio­re idea pro­get­tua­le è ri­sul­ta­ta quel­la del rag­grup­pa­men­to com­po­sto da Edoar­do Ci­ca­la (ca­po­grup­po), Gioac­chi­no Spal­li­na, Na­ta­lia Di Gan­gi, Lau­ra Ca­stel­luc­cio, Ema­nue­le Di Lo­ren­zo, An­gel Ra­mos Do­mìn­guez, Da­vi­de Tra­pa­ni, Fran­ce­sco Mar­let­ta. Si è clas­si­fi­ca­to “se­con­do” il grup­po da Ales­san­dro Vi­scu­so (ca­po­grup­po), Ro­ber­ta Mar­che­se, Mar­ta Lo Pic­co­lo. Il ter­zo po­sto ha in­ve­ce pre­mia­to con un ex ae­quo due di­ver­si rag­grup­pa­men­ti: quel­lo com­po­sto da Ales­san­dro Tor­net­ta (ca­po­grup­po), An­ge­lo Vi­tel­lo, Edoar­do San­fi­lip­po; e l’al­tro com­po­sto da Fran­ce­sco Gnof­fo (ca­po­grup­po), Da­vi­de Gian­lu­ca Ab­ba­te. La gra­dua­to­ria com­ple­ta è pub­bli­ca­ta sul sito del­l’As­so­cia­zio­ne Par­co Li­be­ro https://​www.par­co­li­be­ro.org/​esi­ti-con­cor­so/.

Pro­mo­to­ri e so­ste­ni­to­ri del con­cor­so di idee sono: il Co­mu­ne di Pa­ler­mo (con cui l’as­so­cia­zio­ne Par­co Li­be­ro ha si­gla­to un pro­to­col­lo d’in­te­sa), SIT­dA- So­cie­tà Ita­lia­na di Tec­no­lo­gia del­l’Ar­chi­tet­tu­ra, l’Uni­ver­si­tà de­gli Stu­di di Pa­ler­mo, Con­f­com­mer­cio Im­pre­se per l’I­ta­lia e Con­f­com­mer­cio Pa­ler­mo. Han­no dato il loro pa­tro­ci­nio, inol­tre: AIAPP – As­so­cia­zio­ne Ita­lia­na di Ar­chi­tet­tu­ra del Pae­sag­gio, l’Or­di­ne de­gli Ar­chi­tet­ti Pia­ni­fi­ca­to­ri Pae­sag­gi­sti e Con­ser­va­to­ri del­la Pro­vin­cia di Pa­ler­mo, e l’Au­to­ri­tà di Si­ste­ma Por­tua­le del Mare di Si­ci­lia Oc­ci­den­ta­le.

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro