Palermo, Passante Fs: "Sbloccato l'impasse a Capaci, via ai lavori" :ilSicilia.it
Palermo

Mercoledì 27 febbraio

Palermo, Passante Fs: “Sbloccato l’impasse a Capaci, via ai lavori”

25 Febbraio 2019

Novità importanti per il raddoppio del Passante Ferroviario di Palermo. Dopo le buone notizie su vicolo Bernava anticipate da ilSicilia.it (LEGGI QUI), adesso si sblocca un’altra sezione del maxi appalto: la futura fermata di Capaci, che la Sis ha deciso di non ultimare per il contenzioso con Rfi e la successiva rescissione contrattuale.

I lavori sono stati assegnati direttamente dalle Ferrovie ad un’altra ditta e dovrebbero partire il 27 febbraio.

Puccio sindaco di Capaci 2018
Pietro Puccio, sindaco di Capaci

Ad annunciarlo su Facebook il sindaco di Capaci Pietro Puccio: «Comunichiamo a tutti i cittadini di Capaci che mercoledì 27 febbraio prossimo vi sarà la consegna dei lavori già appaltati per il completamento della stazione di Capaci sul passante ferroviario, realizzata in sotterranea all’altezza di Via Kennedy e l’apertura della nuova viabilità. L’impegno dell’Amministrazione comunale ottiene un importante riscontro, per cui ringraziamo di cuore l’ing. Filippo Palazzo di RFI e l’assessore regionale Marco Falcone per l’impegno profuso. Sono espressione della buona politica.

Vi è inoltre l’impegno e la conferma della volontà dell’ente proprietario dell’infrastruttura ferroviaria di aprire al pubblico la stazione entro l’anno, mentre a completare questa già ottima notizia, si è avuta la conferma anche del completamento della tratta Via Notarbartolo – Viale Francia, in maniera da renderla operativa a doppio binario in breve tempo. Non ci resta che seguire l’andamento dei lavori e attendere fine anno per l’annuncio di fine lavori».

 

 

LEGGI ANCHE:

Vicolo Bernava, raggiunta l’intesa con Sis: “Entro fine marzo via alle demolizioni”

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

L’Indivia e l’Invidia?

Ricordate ognuno è ciò di cui si circonda, se ci si circonda del nulla e se si dà spazio al nulla è perché per primi non si crede nel nostro valore e tutto questo credetemi non potrà durare, si ci vorrà ancora del tempo, ma questo “giorno della marmotta finirà”.
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.