Palermo: paura alla scuola Maria Adelaide, studente positivo al Covid :ilSicilia.it
Palermo

L'Asp sta effettuando i tamponi rapidi

Palermo: paura alla scuola Maria Adelaide, studente positivo al Covid

di
23 Settembre 2020

Primo caso di Covid-19 in una scuola media a Palermo. Uno studente dell’educandato Maria Adelaide in corso Calatafimi è risultato positivo al Coronavirus. Il ragazzo era asintomatico.

L’Asp è già nel plesso scolastico e sta effettuando i tamponi rapidi ai compagni di classe e ai docenti.

La classe già stata sanificata; la scuola resta aperta regolarmente, nonostante la preoccupazione dei genitori degli alunni.

“Abbiamo attivato subito tutti i protocolli previsti – dice la dirigente dell’educandato, Angela Randazzo – Il ragazzo era asintomatico. La situazione è sotto controllo. La scuola non è una bolla distaccata dalla società. Sono casi che purtroppo si possono presentare. Noi abbiamo rispettato tutte le procedure e la scuola è regolarmente aperta. Confidiamo nella collaborazione con le famiglie. Alla luce dei risultati dei nuovi tamponi prenderemo nuovi provvedimenti se è il caso”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

La parola ‘dieta’

Dieta è un termine di origine greca che vuol dire appunto “stile di vita” intesa come abitudini alimentari corrette supportate da un’adeguata attività fisica
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Docenti indecenti

Noi docenti siamo dei ladri: abbiamo tre mesi di vacanza in estate, rubiamo lo stipendio anche durante le vacanze di Natale e di Pasqua, per
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.