Palermo, paura in viale Regione Siciliana: persone lasciano le auto a nuoto | VIDEO :ilSicilia.it
Palermo

LE INICREDIBILI IMMAGINI

Palermo, paura in viale Regione Siciliana: persone lasciano le auto a nuoto | VIDEO

di
15 Luglio 2020

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Paura fra gli automobilisti in viale Regione Siciliana, a Palermo.

A seguito della bomba d’acqua che ha investito proprio in queste ore il capoluogo siciliano, la città si è ritrovata letteralmente sommersa dall’acqua. Tanti i sottopassaggi inondati dalla pioggia, fra cui quelli del raccordo che interconnette l’A19 con l’A29.

Il livello dell’acqua si è immediatamente alzato, tanto da mandare in panne centinaia di mezzi. Moltissime le persone bloccate nelle proprie auto a causa dell’acqua piovana. Con il passare del tempo, gli automobilisti sono stati costretti a prendersi di coraggio e lasciare le vetture a nuoto. Alcuni portano in braccio i bambini più piccoli e abbandonando.

Scene assolutamente impensabili nelle prime ore del mattino, quando su Palermo splendeva un caldo sole. Di certo per i soccorritori sarà una lunga notte, sia per liberare le strade che per fare la conta dei danni.

© Riproduzione Riservata
Tag:

‘La caduta, eventi e protagonisti in Sicilia: 1972-1994’: l’analisi di Calogero Pumilia

Calogero Pumilia, per oltre vent’anni deputato democristiano, nel suo “La Caduta. Eventi e protagonisti in Sicilia 1972-1994“, in libreria in questi giorni, ci offre un contributo in questo senso regalandoci una lettura dal di dentro che consente di farci scoprire come molte leggende metropolitane, spacciate per verità storica, debbano essere riviste.
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Giotto e i Messicani

Non chiedetevi “cosa potete fare per il vostro paese” ma solamente “A cu appartieni?”. Lo scoglio insulare dove si infrange quello che potrebbe essere il nostro "sogno americano".
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin