Palermo: paziente salvato a Villa Maria Eleonora :ilSicilia.it
Palermo

Delicato intervento al cuore su uomo 75 anni

Palermo: paziente salvato a Villa Maria Eleonora

di
7 Agosto 2020

Era giunto in ospedale con un quadro clinico già fortemente compromesso quando, durante un esame diagnostico, la situazione è improvvisamente precipitata e il paziente di 75 anni, è stato salvato grazie a un delicato intervento interdisciplinare.

È accaduto a Maria Eleonora Hospital di Palermo, ospedale di alta specialità accreditato con il servizio sanitario nazionale, primo ospedale in Sicilia ad aver introdotto la cardioaritmologia, disciplina che si occupa dei disturbi del ritmo cardiaco con un approccio trasversale che abbraccia più discipline mediche.

Villa Maria Eleonora clinica“Il paziente è arrivato in condizioni di severa insufficienza cardiocircolatoria, condizionata da una permanente fibrillazione atriale ed una cardiopatia ischemica cronica per un pregresso infarto della parete anteriore del miocardio, già trattato con angioplastica – spiega Giuseppe Indellicati, specialista in cardiologia ed elettrofisiologia a Maria Eleonora Hospital –. Al momento del ricovero, il paziente evidenziava una severa iposistolia, con una capacità molto bassa del cuore di pompare il sangue”.

Una volta ricoverato, dopo essere stato sottoposto a tampone orofaringeo e ai dovuti controlli anti Covid ed esami pre-ricovero di routine, è stato eseguito un ecocardiogramma che ha confermato la precarietà della pompa cardiaca, ma durante il necessario esame la situazione è imprevedibilmente peggiorata e il paziente ha avuto un arresto cardiaco che ha reso necessaria la rianimazione con manovre avanzate e l’immediato trasferimento in emodinamica per il posizionamento di un contropulsatore aortico, un disposotivo che viene sistemato nell’aorta per migliorare la perfusione coronarica.

“Una volta posizionato il contropulsatore, il paziente è stato trasferito in Terapia Intensiva, dove i colleghi lo hanno stabilizzato rapidamente e poi sottoposto a una nuova angioplastica – aggiunge Indellicati -. A questo punto, trascorse 48 ore necessarie per valutare l’esito positivo dell’angioplastica, al paziente è stato impiantato un defibrillatore. Oggi sta bene ed è stato dimesso“.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.