Palermo, piano di sostegno e rilancio per bar e ristoranti. Orlando: "I dati ci danno ragione" :ilSicilia.it
Palermo

LE PAROLE DEL SINDACO LEOLUCA ORLANDO

Palermo, piano di sostegno e rilancio per bar e ristoranti. Orlando: “I dati ci danno ragione”

di
12 Giugno 2020

Sono cinquantuno le richieste pervenute finora al Suap per nuove concessioni o per l’estensione di concessioni già esistenti relative all’occupazione di suolo pubblico a Palermo, da destinare a servizi di ristorazione e affini, inclusi bar, pub e attività turistico-ricettive, in seguito all’avvio, da parte dell’Amministrazione comunale, del processo di semplificazione delle procedure.

Proprio nei giorni scorsi, infatti, con un atto di indirizzo approvato in Giunta su proposta degli assessori Piampiano e Catania, si è deciso di rendere più veloce e snello il procedimento di richiesta e concessione del suolo pubblico a favore degli esercizi commerciali, introducendo la possibilità che le stesse siano “asseverate” da una perizia tecnica che di fatto ne permette l’immediata operatività qualora la richiesta riguardi aree già pedonali o non interessi le aree stradali.

Delle richieste pervenute, ventidue hanno appunto tale caratteristica, mentre per altre ventinove, che riguardano le sedi stradali o aree a parcheggio, dovrà esprimersi l’Ufficio Traffico, fatte le necessarie verifiche e valutazioni relative alla viabilità.

I dati – dichiara il sindaco Leoluca Orlandoci confermano la bontà della nostra impostazione tecnica e amministrativa, e che i commercianti stanno utilizzando questo nuovo sistema che sicuramente favorirà le loro attività. Un modo per rendere la fruizione delle aree più sicura, così come più sicura ed efficace la fase della ripresa delle attività economiche“.

Il Comune di Palermo – afferma l’assessore Leopoldo Piampiano – ha scelto una metodologia del tutto innovativa che va ben oltre la semplificazione proposta a livello nazionale e adottata in diversi comuni. In particolare, è stato di fatto del tutto abolito, almeno per le richieste relative ai marciapiedi e alle aree pedonali, lo stesso concetto di ‘istanza’, sostituito da quello di ‘comunicazione’. Questo richiede ai commercianti un piccolo impegno formale in più nella fase istruttoria, ma azzera del tutto i tempi concessori. Analoga semplificazione, anche se meno drastica, vale anche per le aree interessate da richieste per la sede stradale per le quali restano indispensabili necessari controlli legati alla viabilità, affidati agli uffici del traffico“.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

Se non mi mancate per nulla ci sarà un motivo?

Siamo partiti dal “fratelli d’Italia” cantato in coro alle ore 18.00 dai nostri balconi, per giungere oggi al vaffa al vicino di casa non appena si affaccia nel balcone accanto al vostro
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Buona Pasqua

L’Augurio che sicuramente in cuor loro i siciliani si fanno, in occasione di queste festività, è che questa sia l’ultima Pasqua da reclusi e che la prossima si potrà finalmente passeggiare liberamente, ritrovando il gusto dello stare insieme, di rafforzare sentimenti di amicizia, di socialità e di solidarietà
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin